Norme anti-contagio, controlli straordinari al confine con la Lombardia: all’opera le Squadre d’Intervento Operativo di Mestre

Dall’inizio del mese di novembre il Comando Provinciale dei carabinieri di Piacenza, ha predisposto un piano straordinario che prevede, oltre ai servizi di pattuglia dei reparti territoriali della provincia, anche l’impiego di Squadre d’Intervento Operativo del IV Battaglione Carabinieri di Mestre.

blank

“L’intera provincia è quindi oggetto di ulteriore mirati servizi di controllo straordinario, finalizzati sia alla prevenzione ed al contrasto dei reati sia a rassicurare i cittadini”.

I militari delle S.I.O. hanno un equipaggiamento particolare e non utilizzano le normali uniformi in uso all’Arma territorial; ma adoperano una particolare uniforme operativa: basco, tuta ignifuga di colore blu scuro e jacket operativo.

Le pattuglie delle S.I.O. saranno presenti nelle ore e nei luoghi più sensibili, insieme alle pattuglie delle Stazioni della provincia. Proprio, ieri sera, in Castel San Giovanni, ultimo comune emiliano prima della Lombardia, insieme alla pattuglia della locale Stazione hanno eseguito un particolare controllo del territorio. Al dispositivo ha preso parte anche il Maresciallo Ordinario Alfredo Giannoccari, comandante della Stazione Carabinieri della cittadina della bassa Val Tidone.

Il Maresciallo Alfredo Giannoccari, sposato, con due figli, arrivato in provincia di Piacenza dopo aver frequentato la scuola allievi marescialli, dopo aver avuto esperienze lavorative dapprima presso la Stazione di Piacenza Principale e poi alla Sezione Operativa della Compagnia di Piacenza, all’inizio di quest’anno ha assunto l’incarico di Comandante della Stazione di Castel San Giovanni.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank