Si presentano i nuovi vertici dell’Arma: “Vicinanza al cittadino senza guardare alle statistiche, la fiducia si riconquista coi fatti” – AUDIO e FOTO

blank

“Riconquisteremo la fiducia dei piacentini, ma di certo non sono uno che guarda alla statistica”. Così il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Piacenza, Paolo Abrate. Questa mattina infatti si sono insediati i nuovi vertici dell’Arma, dopo il cambio avvenuto nei giorni scorsi a seguito dell’operazione Odysseus.

Radio Sound blank blank blank blank

Oltre al comandante Abrate si sono presentati il tenente colonnello Alfredo Beveroni, Comandante del Reparto Operativo e il Maggiore Lorenzo Provenzano, Comandante del Nucleo Investigativo.

Nei giorni scorsi, invece, era stato presentato il nuovo comandante della compagnia di Piacenza, Giancarmine Carusone.

I fatti che hanno riguardato la caserma Levante e i relativi arresti hanno provocato una ferita profonda nella comunità piacentina, ma ora è tempo di guardare al futuro secondo Abrate.

blank
Da sinistra: Carusone, Abrate, Beveroni e Provenzano

Lo sguardo al futuro

“Il nostro sguardo è rivolto al futuro, alla cittadinanza e alle istituzioni. Dedicheremo il nostro massimo impegno alla sicurezza della comunità. Il mio obiettivo è guadagnare la fiducia. La fiducia si guadagna coi fatti, giorno per giorno. Dedicherò ogni mia forza alla tutela della cittadinaza”.

“La fiducia si ottiene conoscendo, attraverso la vicinanza e la presenza sul territorio. Un’assistenza empatica e vicina al cittadino che ci chiede aiuto”.

“Quello che è accaduto a Piacenza è una bufera che ci ha colpito nella nostra intimità. Noi siamo un’istituzione che dedica la propria individualità al servizio della cittadinanza, per questo siamo rimasti colpiti. Sono onorato di essere a Piacenza, non sarà semplice ma lo faccio con orgoglio perché so quanto i nostri carabinieri si impegnino e dobbiamo affrontare a testa alta la nostra quotidianità”.

“Gli arresti sono disciplinati dal codice di procedura penale. Se individuo un rapinatore o un violentatore, lo devo arrestare. Ai miei carabinieri chiederò il massimo impegno e la massima aderenza al dettato normativo, finalizzato a svolgere l’attività preventiva e repressiva. Non sono uno che guarda alla statistica, non è quello, però al verificarsi dell’evento chiederò un intervento adeguato e rispondente al quadro giuridico di riferimento”.

I curricula dei nuovi vertici dell’Arma

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank