Prima rata TARI differita al 30 settembre, Barbieri e Passoni: “Aiutiamo i piacentini in difficoltà per l’emergenza sanitaria”

blank

Con Delibera approvata oggi in Giunta, l’Amministrazione Barbieri ha stabilito il differimento della scadenza di pagamento della prima rata Tari relativa all’anno 2020, dal 30 giugno al 30 settembre, con conseguente differimento anche del termine di pagamento in un’unica soluzione. Si tratta di un’ulteriore proroga di termini dopo che la Giunta, con propria decisione, aveva già stabilito lo slittamento della data di pagamento dal 30 aprile al 30 giugno.

blank

“Il protrarsi dell’emergenza sanitaria ha duramente colpito il nostro territorio e i cittadini; ha causato situazioni di grave crisi economica e di liquidità. Per questo riteniamo doveroso e prioritario fare ogni possibile sforzo per aiutare i piacentini a fronteggiare questo periodo di crisi ed incertezza; e questo ulteriore differimento consente di avere altri 3 mesi di tempo per effettuare il pagamento della tassa rifiuti”. Così commentano il Sindaco Patrizia Barbieri e l’Assessore al Bilancio Paolo Passoni.

L’Amministrazione comunale – si legge nella delibera – rimane in attesa inoltre degli sviluppi del dibattito in corso tra Comuni e ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) in merito alle agevolazioni da riconoscere alle utenze colpite dall’emergenza Covid, per cui si attende un intervento legislativo chiarificatore.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank