Sagra di S.Antonio a Trebbia dal 12 al 17 gennaio

Sagra di S.Antonio a Trebbia dal 12 al 17 gennaio

S.Antonio a Trebbia si prepara per la tradizionale Sagra che avrà il momento principale con il Grande Corteo e la Grande Benedizione degli animali.

blank

Giovedì 12, Venerdì 13 e Sabato 14 sono i giorni del triduo con la benedizione rispettivamente dell’olio, del sale e del pane durante la celebrazione della messa quotidiana delle 18,30. Al termine di ogni celebrazione c’è la benedizione degli animali per tutti coloro che non partecipano al grande Corteo della domenica. 

Venerdì 13 gennaio alle 14.30 apertura del banco di beneficenza e della vendita dei turtlitt. Alla sera, alle ore 21 presso la chiesa parrocchiale si esibisce il coro del conservatorio Nicolini guidati dal maestro Corrado Casati e Sabato 14 continua la vendita dei turtlitt a partire della 8,30 con la sola interruzione della pausa pranzo.

Giornata piena Domenica 15 gennaio che si apre con la Camminata dei Turtlitt, ritrovo dalle 8.00 alle 9.00, tradizionale marcia non competitiva, che si snoda sulle strade lungo il Trebbia con partenza e arrivo dal campo sportivo dell’usd Gotico in via Padre Davide da Bergamo. La corsa è organizzata dai ragazzi del S.Antonio FC

blank

La Santa Messa solenne alle ore 10,30 sarà presieduta da mons. Gianni Ambrosio vescovo emerito della diocesi di Piacenza – Bobbio. Fin dalle 8,00 è attivo li  Banco di Beneficenza e la vendita del turtlitt.

Nel pomeriggio il Grande Corteo degli animali, prende il via alle  15,30 dalla piazzetta di via Turbini condotto dalla Banda Ponchielli.  Il Grande Corteo recupera in forme moderne una tradizione secolare di festa di ringraziamento per i raccolti dei campi dell’anno appena finito e di augurio per i quelli del prossimo, tradizione dalla quale ha avuto probabilmente origine il prodotto più tipico di questa festa e cioè Sua Maestà al Turtlitt. Il percorso del corteo è quello solito e termina con la solenne benedizione impartita dal parroco padre Giorgio nel cortile parrocchiale. Tutti coloro che vogliono beni agli animali sono invitati a partecipare.

 Al termine del concerto della Banda Ponchielli, verso le 16,30, animazione dei bambini della scuola di S. Antonio che, con inizio alle 17,30 daranno il via alla manifestazione conclusiva della giornata che terminerà con la distribuzione di semi di grano a tutti gli astanti attorno al falò come augurio per un 2023 fecondo di buoni ‘raccolti’ non solo economici. Durante tutto il pomeriggio vin brulè offerto dai ragazzi del FC S. Antonio e dal Gruppo Minions. 

Martedì 17, giorno di S.Antonio, le celebrazioni eucaristiche seguono l’orario festivo e alle 10,30 la messa solenne sarà presieduta dal vicario generale della diocesi di Piacenza Bobbio Mons. Giuseppe Basini.

blank

Alle 21,00 presso il salone P. Bongiorni, si chiude la sagra con l’importante appuntamento  del  convegno sugli aspetti sociali della sofferenza dal titolo: “Responsabilità della cura: un impegno da condividere” che ha come relatore la d.ssa Itala Orlandi, responsabile diocesana della pastorale della salute, Eleonora Fernandi, infermiera del reparto malattie infettive dell’ospedale di Piacenza e Donatella Peroni, counselor gruppi di auto mutuo aiuto per caregiver dell’associazione La Ricerca. Il convegno avviene su iniziativa dell’Azione Cattolica parrocchiale in collaborazione con la commissione diocesana della pastorale della salute e vuole essere un contributo al dibattito culturale e politico su un tema che presenta molti aspetti contraddittori. Anche in questo caso si tratta di un recupero della funzione storica del luogo che in passato è stato per lunghissimo tempo la sede di un ospedale per i pellegrini della via francigena, in particolare per le malattie della pelle (fuoco di S.Antonio).

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank