Partiti i saldi estivi 2023 anche a Piacenza con nuove regole, Brugnoli: “Maggiore equità, stop ai furbetti” – AUDIO

Saldi al via il 5 gennaio a Piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

Partiti i saldi estivi 2023 anche a Piacenza con nuove regole, Brugnoli: “Maggiore equità e stop ai furbetti”. A dirlo a Radio Sound è il Presidente di Federmoda Piacenza che fa parte di Confcommercio.

Questi sono anche i primi saldi che si svolgono con le nuove regole che hanno aggiornato il Codice di Consumo. In particolare sono regole che vanno ad incidere sulle promozioni antecedenti l’avvio dei saldi e sugli sconti effettuati dai negozi online.

“Finalmente possiamo avere equità, perché altrimenti i saldi perdono valore. Non possiamo vivere tutto l’anno di vendite promozionali. E’ stata fatta una regolamentazione ufficiale con pene severe, di sanzioni pesanti per contrastare i furbetti. Faccio un esempio sui prezzi del cartellino: deve sempre essere indicati la percentuale di sconto. E nella seconda fase va indicato il prezzo dall’ultimo sconto e non dal prezzo originale! E’ un discorso che vale per tutti, anche per gli outlet e centri commerciali dove è più facile trovare il ribasso tutto l’anno. Sul sito Federazione Moda Italia si trovano tutte le informazioni sulle nuove regole”.

Ultimamente l’interesse per i saldi è sceso

Con tutti questi sconti c’è una confusione pazzesca. Inoltre diventa una guerra fra noi commercianti e fra i consumatori per prendere il prodotto al miglior prezzo. Ci vogliono delle regole tutto l’anno. Finalmente quest’anno abbiamo la data di inizio dei saldi estivi, la stessa per tutte le regioni. Noi avendo la Lombardia dietro l’angolo spesso siamo stati penalizzati.

Saldi troppo lunghi?

Sì. Il discorso va ripensato. Ad esempio iniziare a luglio con le persone che devono ancora andare in vacanza non so fino a che punto sia giusto o equo per noi commerciati.

Quale sarà l’indotto per il territorio piacentino?

Una spesa procapite intorno i 213/214 Euro. I numeri sono in linea con l’anno scorso, ma c’è aspettativa tra i commercianti perché negli ultimi mesi si è lavorato poco. 

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank