Arresto cardiaco, salvato con lo stesso defibrillatore quattro anni fa e sempre alla Vittorino: drammatico déjà vu per un 75enne

Schiacciato da una lastra d'acciaio, muore operaio, Cade dal balcone e muore

Colpito da arresto cardiaco, salvato per la seconda volta dal defibrillatore: sempre dallo stesso apparecchio e sempre nello stesso luogo. I fatti sono accaduti questo pomeriggio all’interno dell’impianto sportivo della Vittorino Da Feltre. Protagonista un uomo di 75 anni. Stava giocando a calcetto insieme ad alcuni amici quando ha accusato un malore e si è accasciato a terra.

blank

Subito i presenti hanno chiamato il 118 per poi applicare il defibrillatore al petto del malcapitato. Le operazioni di rianimazione sono continuate all’arrivo dei sanitari che hanno condotto il 75enne al pronto soccorso.

Come detto, un drammatico déjà vu per l’uomo: quest’ultimo, infatti, venne soccorso con lo stesso defibrillatore, sempre alla Vittorino Da Feltre, quattro anni fa.

L’uomo è sveglio ed è già in unità coronarica, sta benissimo. Si vede che l’intervento col defibrillatore è stato immediato, quasi automatico“, commenta la dottoressa Daniela Aschieri, primario di Cardiologia e presidente di Progetto Vita. “Un caso aneddotico perché questo signore era appena tornato da un viaggio in India: se l’arresto cardiaco fosse sopraggiunto solo qualche giorno prima le cose sarebbero andate diversamente, con ogni probabilità“.

blank

Come noto, quella di ieri è stata una giornata difficile sotto l’aspetto dell’arresto cardiaco: poche ore dopo, infatti, un altro uomo è stato colto da arresto cardiaco, questa volta in via Venti Settembre, soccorso tra gli altri anche dalla stessa Aschieri.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank