Serie A2 – Davide “Dada” Pascolo spiega i playoff all’Assigeco Piacenza

assigeco piacenza

La prima apparizione dell’Assigeco Piacenza ai play off di A2, in dieci stagioni di partecipazione al secondo campionato nazionale, è impreziosita dalla presenza di Davide “Dada” Pascolo che partendo dalla DNA (l’attuale serie B) dalla stagione 2011/12 con Trento, avversaria proprio dell’Assigeco nei play off di quell’anno, è arrivato a giocare in EuroLega con l’Armani Milano.

Tra vittorie di Coppa Italia a vario livello, scudetto, e promozioni, si è fatto una lunga e preziosa esperienza di gare decisive nella posta season: un fattore in più per l’Assigeco che esordisce domenica al “PalaBanca” nella serie playoff contro Ferrara (palla a due alle 18).

blank

Le parole di Dada

«I playoff sono certamente un momento incredibile della stagione, regalano grande carica a tutta la squadra. All’Assigeco c’è forte entusiasmo per affrontare queste sfide. Un grande risultato che pochi, in effetti, si sarebbero aspettati a inizio stagione. Evidenzia il buon lavoro dell’intero gruppo cresciuto parecchio nel corso dell’annata fino a mettere nel mirino un traguardo davvero importante. Chiudere al quarto posto è uno stimolo ulteriore a fare bene nelle prossime partite».

L’Assigeco Piacenza sfida Ferrara, quinta nel girone “Rosso”: un avversario tosto

«Ferrara ha un valore tecnico molto elevato come evidenzia il buon campionato fatto. Incontriamo una squadra di grande qualità, con giocatori di talento e dal forte impatto fisico. E’ una sfida difficile da preparare con tanta attenzione. Si parla di una parte del campionato bella ma differente dal resto, nella quale ogni serie, e ogni gara, rappresentano un contesto a se stante. Da parte nostra è fondamentale concentrarci solo su gara-1 di domenica. L’impatto di questa gara è molto importante».

E’ la prima volta ai play off di A2 per tanti giocatori dell’Assigeco

«Beh, impossibile fare una previsione attendibile su quello che può succedere. Di sicuro daremo il massimo lottando fino in fondo ogni volta. Dobbiamo cercare di sfruttare il più possibile il fattore campo a favore che ci siamo conquistato finendo quarti per mettere in difficoltà Ferrara con aggressività in difesa e ritmo».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank