Serie A2 – Tour de force per l’Assigeco Piacenza, Grazzini: “Treviglio è una fuoriserie, ma la nostra forza mentale è importante”

assigeco piacenza

L’incredibile e beffardo finale di gara al “PalaFantozzi” interrompe la striscia vincente dell’UCC Assigeco Piacenza dopo cinque gare, un soffio prima di pareggiare la serie record del club biancorossoblu in A2, ma non scalfisce lo spirito competitivo di un gruppo che, pur nella necessità di ricaricare la batteria alla vigilia della terza sfida in una settimana, si prepara ad affrontare la tradizionale sfida piena di agonismo e interesse a Treviglio.

I biglietti per l’appuntamento di domenica pomeriggio al “PalaFacchetti” (palla a due alle 18 con diretta su LNP TV Pass) sono acquistabili anche alla cassa del palazzetto a partire delle 17.

blank

Gabriele Grazzini, ancora in panca al posto del convalescente Salieri, carica a dovere il gruppo

Abbiamo lasciato il brutto ricordo sull’aereo del rocambolesco tiro da dieci metri e siamo scesi con la voglia di accendere una nuova striscia positiva fra poche ore. La sfida sarà essere la prima squadra del 2021/22 ad espugnare il “PalaFacchetti”. Casa di un Gruppo Mascio che ha sempre sfoderato prestazioni altisonanti, consacrandosi come la fuoriserie che tutti si aspettavano in estate. Forte del primo attacco, della quinta miglior difesa e della seconda miglior valutazione del campionato, Treviglio rischia di essere un ostacolo davvero insormontabile per le energie di cui disponiamo al momento.

I ragazzi hanno però già dimostrato quanto la forza mentale sia nel DNA di questo gruppo. Oltre al perfetto equilibrio fra ambizione e concretezza nel lavoro quotidiano. Sono felice di accompagnare i ragazzi in terra bergamasca che ormai è parte del mio cuore. Desidero fortemente riabbracciare coach Stefano Salieri dopo avergli dedicato una nuova importante vittoria.

Magaye Seck, giocatore Assigeco Piacenza, è pronto a dare solidità in difesa

È fondamentale ricaricare la batteria delle energie fisiche di ritorno da capo d’Orlando alla terza gara in una settimana, oltre che mentali, archiviando le immagini dell’incredibile canestro avversario sulla sirena. Mettiamo un punto e andiamo a capo concentrandoci sulla trasferta a Treviglio sapendo di dover affrontare una squadra tosta e molto forte. Desideriamo però fare una buona partita. Personalmente sono contento di poter stare sul parquet e di aver dato il mio contributo nelle ultime due gare. Il coach sa che sono a completa disposizione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank