Serie B – Fiorenzuola Bees, a Mestre una sfida difficile per mantenere vivo il sogno playoff

fiorenzuola bees

E’ una Fiorenzuola Bees ferita ed arrabbiata quella che approccia le ultime due curve del Campionato Serie B, partendo dal Pala VEGA domenica 1 maggio 2022 alle ore 18.00 per affrontare Basket Mestre 1958.

La sconfitta patita all’ultimo secondo per mano di Pontoni Monfalcone (75-77) non solo ha segnato la quarta sconfitta consecutiva tra le mura amiche per i gialloblu, ma ha anche visto avvicinarsi la squadra friulana in modo pericoloso, a -2 con una partita in meno da dover recuperare.

blank

Il momento di Fiorenzuola

Di conseguenza, vincendo contro Padova nel recupero sarebbe ad oggi Monfalcone a disputare i playoff, estromettendo Fiorenzuola dopo un sogno covato per 28 partite con un campionato assolutamente sopra le previsioni degli addetti ai lavori già da inizio anno.

L’unico modo per i Bees per coltivare il proprio sogno è quello di vincere le ultime gare. Nel weekend in arrivo, infatti, Fiorenzuola farà visita al Pala VEGA di Mestre per affrontare i padroni di casa, al 4 posto in classifica, prima di ospitare al PalaMagni la capolista JuVi Cremona nell’ultimo turno di stagione regolare.

Fiorenzuola deve ripartire conscia delle luci ed ombre che hanno caratterizzato l’ultimo periodo della stagione, ripartendo dai fattori positivi di un Alibegovic in costante crescita a livello offensivo e di un Filippini da 15,9 punti e 11 rimbalzi di media in campionato, cui si aggiungono la sapienza cestistica di Rubbini e l’impatto di un roster che vanta l’esplosività di lunghi come De Zardo, Ricci e Bracci e di Livelli in guardia.

Il punto su Mestre

Gemini Mestre arriva alla sfida con qualche inciampo nelle ultime settimane, con 3 sconfitte consecutive di cui tuttavia due subite dalle regine del campionato Cremona e UEB Cividale.

Nell’ultimo turno la squadra allenata da coach Ferraboschi ha perso in quel di Padova. Il 72-61 al Pala Rubano è derivato da un primo tempo non dei migliori per la Gemini (41-30).

Gli ultimi risultati non devono tuttavia trarre in inganno. Mestre è squadra forte e profonda, che vede in Matias Bortolin il vero e proprio totem sotto le plance grazie ai suoi 17,9 punti e 11,2 rimbalzi medi a partita. A lui si aggiungono giocatori di assoluto spessore per la categoria, quali tra gli altri Drigo, Casagrande e Petrucci.

Coach Galetti ha inquadrato in questo modo il finale di stagione dei suoi Fiorenzuola Bees

”Siamo dispiaciuti perché siamo artefici di un campionato importante e non pronosticato alla vigilia dagli addetti ai lavori. Paghiamo oltremisura a mio avviso l’essere a porte chiuse in attesa dell’omologazione del PalaMagni, ma abbiamo avuto anche responsabilità nostre.

Per larghi tratti siamo stati nei primi 4 posti della classifica in stagione. Poi al 5° posto, poi ancora saldamente in zona playoff. Ma questo 0-4 casalingo nelle ultime giornate pesa parecchio.

Ci piacerebbe sognare e rifare i playoff. C’è ancora uno scontro diretto tra due nostre concorrenti ma sicuramente le ultime due gare della stagione avremo due corazzate come Mestre e Cremona che si stanno ancora giocando posizioni playoff. Sappiamo sarà durissima, ma vogliamo mettercela tutta a partire da Mestre.”

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank