Serie B – La Bakery Piacenza vende cara la pelle, ma ai quarti di Supercoppa ci va Livorno

bakery piacenza

Dopo due successi importanti nei primi impegni di Supercoppa, per la Bakery Piacenza è ora di affrontare la Libertas Livorno negli ottavi di finale: è l’occasione per ritrovare l’ex di giornata Jacopo Lucarelli, fino a pochi mesi fa in maglia Bakery nell’avventura piacentina in Serie A2, conclusasi con una splendida salvezza.

blank

È un avvio tosto per i biancorossi, ingabbiati dall’intensità dei livornesi e costretti a basse percentuali al tiro: la Libertas tocca presto il massimo vantaggio sul 5-17. La Bakery non si dà per vinta, stringe i denti e le maglie difensive e nella seconda metà del 1°Q costruisce la rimonta: 17-19 al 9’, mentre nel secondo quarto mette finalmente la testa avanti.

Questa volta è Livorno ad essere in balìa delle sfuriate Bakery, con i padroni di casa che si spingono fino al 34-27 grazie a 9 punti di Cecchetti, due triple di Berra e il gioco a tutto tondo di Coltro (6pts, 5ast e 5 falli subiti a metà). Livorno si affida ora all’ex Lucarelli per rimettere il naso avanti a metà: 34-35.

Nel secondo tempo Livorno continua vuole scappare, 38-46 al 24’, la Bakery prova a chiudere le maglie difensive con la zona 2-3 ed i frutti si vedono: Livorno perde inizialmente ritmo, la Bakery prende fiducia e si mantiene a contatto, con il 3°Q che finisce 46-52.

È qui che la Libertas piazza lo 0-12 di parziale che indirizza definitivamente la partita, fermato solo dai liberi di Coltro per il 48-64. Arriva una nuova reazione Bakery che si riporta a -10, fino al 60-70 sulla sirena finale. Vince Livorno, per la Bakery si chiude qui la Supercoppa LNP Old Wild West.

Le chiavi della partita

Bakery mai doma: ai momenti più difficili, segue sempre una bella reazione della formazione di coach Del Re: dal -12 al +7, dal -16 che avrebbe annichilito chiunque ad un più contenuto -10.

Ancora il collettivo: 8 giocatori a referto anche oggi, 4 in doppia cifra: la Bakery si conferma squadra molto pericolosa in fase offensiva, potendo alternare diverse soluzioni realizzati

Maggior fisicità = più rimbalzi. Per Livorno stasera è così: 28 a 37, 10 del solo Fratto (segue Fantoni a 8). Non basta alla Bakery un Angelucci scatenato sotto le plance (8 rimbalzi, a cui aggiunge 10 punti)

BAKERY PIACENZA 60-70 MAURELLI GROUP LIBERTAS LIVORNO

(18-21, 34-35, 46-52)

Bakery Piacenza: El Agbani, Berra 16, Cecchetti 11, Korsunov 6, Coltro 10, Visentin 3, Ringressi NE, Carone NE, Balestra NE, Agbortabi, Angelucci 10, Livelli 4. All. Del Re

Maurelli Group Livorno: Forti 9, Fratto 6, Lucarelli 14, Sipala 6, Bruci, Fantoni 7, Made, Saccaggi 8, Ricci 17, Mancini, Bargnesi 3, Mori. All. Andreazza

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank