In un anno sospese 1430 patenti, abuso di alcol la prima causa

I dati definitivi confermano la criticità per la presenza ancora significativa di numerosi comportamenti non consoni alle norme del Codice della Strada.

ABUSO DI ALCOL: Le sospensioni delle patenti hanno come prima causa la guida sotto l’influenza dell’alcol e guida in stato di alterazione sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Questo comportamento altamente pericoloso per chi guida un mezzo è un fenomeno che è sempre e da troppo tempo presente nel nostro territorio.
L’azione educativa ha ridotto il triste fenomeno del recente passato denominato “stragi del sabato sera” ed ora sono gli adulti quelli che maggiormente trasgrediscono alle norme del Codice della strada contro l’abuso di alcol.

Dal 2020 arriva l’alcollock

Segnaliamo che una nuova direttiva europea renderà obbligatorio dal 2020, tra l’altro, l’alcollock che impedirà l’accensione del veicolo se il conducente ha assunto alcoolici oltre il limite di legge. Tutte le case automobilistiche dovranno dotare i nuovi veicoli (auto, furgoni, mezzi pesanti etc) che usciranno dalle loro sedi di tali dispositivi per la prevenzione di incidenti, tutelando automobilisti e pedoni. Nel 2018 379 sono state le patenti sospese per guida sotto l’influenza dell’alcol, dato altalenante negli anni, ma sempre troppo alto:
2013 244
2014 307
2015 335
2016 294
2017 440

Un andamento ugualmente altalenante si riscontra per le sospensioni per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti:
2013 9
2014 8
2015 21
2016 45
2017 31
2018 11

GUIDA CON PATENTE SCADUTA DI VALIDITA’: preoccupante è il dato relativo a questa violazione:
2016 235
2017 247
2018 168

SORPASSO: Nonostante il calo, sono ancora presenti violazioni delle norme relative al sorpasso, con dati che attestano un comportamento errato consolidato:
2013 75
2014 94
2015 103
2016 103
2017 62
2018 58

LIMITI DI VELOCITA’ – DISTRAZIONE

La situazione è preoccupante anche per la mancata osservanza dei limiti di velocità, dato che si attesta a livelli di allarme, essendo in crescita.

A ciò accostiamo il dilagante fenomeno della distrazione, che i dati purtroppo fotografano in forte difetto, in particolare sull’uso del cellulare alla guida, e questo a causa della difficoltà di poter contestare la violazione. Questi due fenomeni sappiamo sono la causa principale di oltre l’80% dell’incidentalità stradale.

Limiti di velocità:
2013 133
2014 46
2015 15
2016 24
2017 51
2018 51

Uso cellulare durante la guida:
2016 2
2017 8
2018 9

Questa infrazione oggi, a nostro parere, non viene adeguatamente sanzionata. Attendiamo che il Governo, dopo averlo annunciato, nelle nuove variazioni al Codice della Strada preveda la sospensione della patente già alla prima violazione contestata, al contrario di oggi dove la sanzione è solamente pecuniaria e con una minimale decurtazione dei punti e, solamente in caso di recidiva nel biennio, scatta la sospensione della patente per un periodo irrisorio.

CINTURE DI SICUREZZA

Un dato sconfortante quello relativo all’omesso uso delle cinture di sicurezza, nonostante siano trascorsi oltre 40 anni dall’entrata in vigore di questo obbligo, il cui mancato rispetto può compromettere la sopravvivenza in caso di incidente.

Ci dispiace poi del rinvio “sine die” del dispositivo acustico che dal 1° luglio avrebbe dovuto diventare obbligatorio per allertare in caso di dimenticanza di un piccolo bambino nel seggiolino in auto.
2013 1
2014 1
2015 1
2016 24
2017 52
2018 32

CIRCOLAZIONE CONTROMANO IN CORRISPONDENZA DI CURVE, RACCORDI

Guidare contromano si verifica quando in una strada a doppio senso di circolazione si invade il senso opposto di marcia, mettendo in serio pericolo la propria e l’altrui vita. Questo comportamento, purtroppo, è ancora presente, anche se in lieve calo:
2013 9
2014 10
2015 5
2016 8
2017 8
2018 4

Da segnalare anche le infrazioni al corretto uso del cronotachigrafo che sono a livelli alti, evidenziando che il fenomeno è lungi dall’essere superato:
2013 11
2014 12
2015 25
2016 29
2017 47
2018 40

Una certa preoccupazione desta l’omissione di soccorso che denota una presenza di comportamenti contrari alla civicità:
2013 7
2014 5
2015 9
2016 12
2017 6
2018 8

A questo quadro non certamente positivo si aggiunge che nel 2018 sono stati 39 gli incidenti con sospensione cautelare della patente, 39 le revoche e ben 96 le sospensioni dovute a sentenze emesse dal Tribunale e Giudice di Pace.