Ancora nessuna traccia di Stefano Barilli, la madre: “Torna a casa, insieme possiamo affrontare qualsiasi cosa”

Ultima ora – martedì 20 aprile 2021: E’ terminato in tragedia il caso di Stefano Barilli. La madre riconosce il corpo da alcune cicatrice. Stefano Barilli è morto


“Era appena rientrato dalla Svizzera, aveva alcuni progetti in mente ma pare che non si siano realizzati. Era abbattuto”. E’ il commento della madre di Stefano Barilli, il ragazzo di 23 anni scomparso dalla sua abitazione al quartiere Farnesiana lo scorso fine settimana.

blank

I genitori lo hanno visto l’ultima volta domenica sera, prima di andare a dormire: la mattina successiva Stefano non era in casa e di lui si sono perse le tracce. Secondo quanto racconta la madre ai microfoni della trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha visto?”, il 23enne si era trasferito in Svizzera per una trentina di giorni e al suo ritorno, proprio sabato scorso, era apparso deluso.

La madre di Stefano ha lanciato un appello: “Noi ti amiamo, l’affetto e il bene che ti vogliamo non sono mai stati in discussione, non puoi immaginare quanto ci manchi e quanto siamo preoccupati per te. Qualsiasi cosa ti stia succedendo, possiamo affrontarla insieme. Non sei solo, torna a casa”.

Le ricerche sono difficili dal momento che Stefano si sarebbe allontanato da casa senza effetti personali che potrebbero facilitarne la collocazione.

Stefano Barilli cronistoria della scomparsa

Un cadavere riaffiora dal fiume Po

Sabato 17 aprile 2021 – Un cadavere senza testa riaffiora dalle acque del fiume Po, potrebbe trattarsi di Stefano Barilli. Il rinvenimento è avvenuto sabato mattina 17 aprile 2021, nel tratto del fiume che attraversa il comune di Caselle Landi, in provincia di Lodi. E’ stato un pescatore a notare il corpo senza testa e con un biglietto in tasca, per poi allertare subito i soccorsi.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank