Il poeta Stefano Torre alla manifestazione Ricostruire Pace il 18 febbraio

Ricostruire Pace
Piacenza 24 WhatsApp

Il poeta Stefano Torre parteciperà alla manifestazione RICOSTRUIRE PACE.

Sabato 18 febbraio, alle ore 15,15, il poeta Realista Terminale piacentino Stefano Torre parteciperà, in Piazza della Scala a Milano, alla manifestazione RICOSTRUIRE PACE.

L’evento, che coinvolgerà molti importanti poeti italiani, nasce con l’intento di promuovere la pace, il che di questi tempi non è affatto scontato.

Anziché cercare la pace attraverso la mediazione degli interessi contrastanti, pare che ci si concentri sull’alimentare il conflitto con ingenti investimenti in armi, costruendo in questo modo il sopravvento di arroganza e prepotenza.

Quello che la manifestazione si ripromette è il riempire di significato la parola PACE, proponendola come l’unica via per raggiungere quella felicità alla quale ambisce ogni uomo.

La manifestazione metterà in contatto l’associazionismo pacifista, la poesia e la musica, per dare testimonianza di come tutti noi vogliamo la pace, ma restiamo invisibili nelle decisioni terribili che comunque ci stanno coinvolgendo in modo vitale.

Rendere visibile invisibilità di chi ancora crede nella pace è allora indispensabile, perché cresca nella coscienza individuale e sociale il disgusto per meccanismi decisi dai potenti della terra e contrastanti con la natura umana, che necessita sempre più di solidarietà e dialogo, dei singoli e delle nazioni.

Il file rouge dell’evento sarà la Poesia, numerosi i poeti e le poetesse che si alterneranno sul palco per declamare i propri versi sulla guerra.

Tra questi è prevista la partecipazione di Guido Oldani, candidato al Nobel per la letteratura e fondatore del Realismo Terminale, nonché di diversi esponenti del movimento, dal piacentino Stefano Torre, a Giuseppe Langella e Tania di Malta.

Il movimento del Realismo Terminale ha già in tempi non sospetti preso posizione in modo molto deciso contro la guerra, pubblicando un manifesto dal titolo PACE SOLA IGIENE DEL MONDO.

Radio Sound
blank blank