Studio dell’Humanitas: divisione in base ai dati provinciali, Piacenza sarebbe in lockdown

Dall’inizio della pandemia abbiamo già sperimentato la zona rossa nazionale (lockdown), quella comunale (Codogno e Vo’, ma non solo) e quella regionale (come negli ultimi Dpcm): ma se fosse giunto il momento di “provare” le zone rosse provinciali? Non si tratta di una boutade, né di un azzardo ma di un quanto studiato da un modello scientifico-matematico prodotto dall’Humanitas Research Hospital di Milano.

Piacenza secondo questo studio, sarebbe in lockdown. Anche per la vicina Pavia il destino sarebbe il medesimo. Come si evince dalla cartina, l’Italia sarebbe divisa in zone verdi e zone rosse: queste ultime, appunto, sarebbero quelle sottoposte alle misure più restrittive.

Lo ha presentato lo specialista chirurgo Paolo Spada sulla pagina Facebook “Pillole di Ottimismo” dove sottolinea l’importanza di un modello che potrebbe contribuire da un lato a contrastare più efficacemente il Covid-19, dall’altro evitare le conseguenze nefaste della crisi economica, sociale e produttiva legate alle chiusure per i Dpcm anti-pandemia. Il modello funzionante – secondo lo studio qui nel link – sarebbe dunque quello di suddividere le vare province del Paese sulla base dell’incidenza di contagio (ovvero i casi ogni 100mila abitanti): alla vigilia di un nuovo Dpcm che già fa discutere per il riproporsi delle divisioni in “fasce di colori” con criteri rivisti e ristretti rispetto all’ultimo Decreto Covid.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley