Tennistavolo, Serie A-1 femminile, doppio impegno per la Teco Corte Auto

teco corte auto

Riprende il proprio corso la serie A-1 femminile, e sarà un fine settimana ed inizio della prossima intenso e molto impegnativo per la teco corte auto. Le piacentine sono in testa alla classifica con il castel goffredo

Saranno attese allo scontro diretto proprio ma prima dovrà affrontare nella prima giornata di ritorno il quattro mori Cagliari , quindi un duplice impegno

TECO CORTE AUTO – 4 MORI CAGLIARI DOMENICA 8/12 ORE 15:00

All’andata, all’esordio in campionato, le piacentine vinsero per 4-1 dove l’unico punto perso lo prese Nino Martina e dove Paskauskiene e Sabitova fecero il loro esordio in Italia. Esordirono a pieni voti dove Ruta ebbe la meglio sulla rumene Encea e Clapa, mentre Valentina vinse su Wej jin e poi su Clapa nell’occasione non furono schierate, Barani Arianna e Roncallo Valentina.

Visto il precedente potrebbe essere considerato un incontro a senso unico ma assolutamente non sarà così. Le isolane sono la vera rivelazione del campionato , frutto di un pareggio contro Eppan e la vittoria su Coccaglio poi hanno piazzato una clamorosa vittoria non preventivata contro Norbello nel derby tutto sardo.

CASTELGOFFREDO – TECO
MARTEDI 10/12 ORE 19:00

Il tempo di staccare la spina e poi si andrà in terra mantovana per recuperare l’ultima giornata di andata. Un recupero più favorevole alle castellane perché venerdì se la vedranno contro la Bagnolese ma avranno rispetto al Cortemaggiore più tempo di recupero e riposo.

Entrando in chiave tecnica: le campioni d’Italia, come il Cortemaggiore, hanno cambiato d’abito rimanendo saldi al punto fermo la cinese Li Xian. Nel nuovo organico sono entrate Tan Monfardini, ex olimpionica, che ha sostituito Colantoni Chiara, la giovane Gaia Monfardini che ha preso il posto della cinese Tian Jin e la slovacca Kulkukova che ha sostituito Loan Le Thi.

Il castel goffredo, come il Cortemaggiore, le ha vinte tutte e rispetto alle piacentine sono sembrate meno in difficoltà in certi frangenti dove sia Gaia Monfardini e Kulkukova non hanno sbagliato nulla.

Nel suo complesso squadra più completa quella castellana.