Vaccini erogati per finta, esce dal carcere l’infermiera arrestata: disposti i domiciliari

auto pirata

Vaccini erogati per finta e tamponi falsamente positivi, esce dal carcere l’infermiera Vita Bagnulo: la procura ha disposto per lei gli arresti domiciliari.

La donna è accusata di aver avviato un vero e proprio business pensato per i cosiddetti no vax, o comunque per quei cittadini non intenzionati a vaccinarsi. Un collega avrebbe procacciato i clienti i quali avrebbero pagato Bagnulo per ricevere il finto vaccino. La stessa Ausl sarebbe venuta a conoscenza di quanto accadeva e avrebbe allontanato la donna dopo aver denunciato i sospetti alla Procura.

blank

L’infermiera, però, sarebbe riuscita ad approdare in una farmacia della città all’interno della quale avrebbe eseguito tamponi facendoli poi passare per positivi: in questo caso infatti i clienti pagavano per risultare positivi e quindi, ancora una volta, ottenere il green pass per avvenuta guarigione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank