Vaiolo delle scimmie, la situazione a Piacenza e la possibilità di vaccinarsi, martedì 27 settembre alle 21 un incontro alla Galleria del Sole

Obbligo vaccinale per il personale scolastico, Votto (Cisl): "Scuole in crisi anche per informazioni poco chiare" - AUDIO

Martedì 27 settembre, alle 21, negli spazi della Galleria del Sole (Centro commerciale Farnesiana, via Marinai d’Italia), è in programma un incontro organizzato dai professionisti dell’Azienda Usl di Piacenza in collaborazione con Lambda Arcygay Piacenza sul vaiolo delle scimmie. Interverranno i sanitari dell’Igiene pubblica e delle Malattie infettive per informare sul virus, fornendo ai presenti anche le indicazioni sulla possibilità di vaccinarsi a Piacenza. In serata è prevista l’opportunità di effettuare test rapidi su HIV e epatite C.

blank

L’Azienda Usl di Piacenza ha organizzato questa serata per sensibilizzare sul virus comunemente conosciuto come “vaiolo delle scimmie”.

Il Monkeypox virus (MPXV), malattia infettiva piuttosto rara nell’uomo – ma già conosciuta e diffusa in Africa –, si trasmette attraverso il contenuto liquido delle vescicole, che appaiono appunto nei soggetti infetti.

Il vaccino Jynneos (MVA-BN) si somministra in due dosi, solo a persone maggiorenni. Tra la prima e la seconda dose deve intercorrere un intervallo di almeno 28 giorni. Per le persone vaccinate in precedenza contro il vaiolo è necessaria, invece, la somministrazione di una sola dose.

blank

In base allo scenario epidemiologico attuale, le categorie a elevato rischio per le quali è prevista da subito l’offerta vaccinale sono due: personale di laboratorio con possibile esposizione diretta a Orthopoxvirus; persone gay, transgender, bisessuali e uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM), identificati possibilmente tra coloro che afferiscono agli ambulatori PrEP (Profilassi Pre-Esposizione)/HIV delle Unità operative di Malattie infettive e ai centri HIV.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank