Violenze alla compagna e reddito di cittadinanza utilizzato per acquistare la droga, 21enne in manette

auto pirata

Un anno e mezzo di violenze e soprusi ai danni della compagna. E il reddito di cittadinanza utilizzato per acquistare la droga. Protagonista di questa vicenda un 21enne straniero e la sua fidanzata, una 19enne piacentina. L’uomo, da circa un anno e mezzo, stava facendo vivere un vero incubo alla ragazza. Violenze, minacce, un controllo costante della sua libertà tra pedinamenti e appostamenti anche sul posto di lavoro. Addirittura avrebbe fatto in modo di allontanare la giovane dalla propria famiglia. Proprio questo allontanamento avrebbe insospettito il padre. A quest’ultimo la 19enne avrebbe confidato l’inferno in cui si trovava.

blank

A quel punto il genitore ha contattato la polizia locale che ha avviato indagini approfondite. Dapprima ascoltando gli amici e i conoscenti della vittima. Poi installando telecamere nell’abitazione della coppia.

Proprio le immagini avrebbero fugato ogni dubbio convincendo la polizia ad arrestare il 21enne per maltrattamenti. Le indagini, coordinate dalla procura, sono durate un paio di settimane.

Il ragazzo, che ora si trova in carcere, nega ogni addebito parlando solo di qualche sporadico gesto aggressivo come schiaffi. E’ emerso che il 21enne, disoccupato, avrebbe utilizzato il reddito di cittadinanza quasi esclusivamente per acquistare droga essendo tossicodipendente.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank