Yama Arashi destinataria del contributo CONI regionale Emilia Romagna

yama arashi

Il sodalizio piacentino Yama Arashi rientra nelle 75 domande selezionate a livello regionale sulle 573 presentate. Risultati nazionali e internazionali e attenzione ai vivai tra i principali criteri di valutazione.

blank

C’è anche la Yama Arashi, polisportiva piacentina di arti marziali e sport da combattimento, tra le cinque società sportive piacentine destinatarie del contributo a fondo perduto CONI Emilia Romagna per fronteggiare l’emergenza-Coronavirus. Il sodalizio cittadino è stato selezionato insieme a Tennistavolo Cortemaggiore, VO2 Team Pink, Atletica Piacenza e Karate Farnesiana. Queste realtà sono rientrate nel novero delle 75 domande selezionate a livello regionale sulle 573 presentate. Risultati agonistici a livello nazionale e internazionale e attenzione ai vivai sono tra i principali criteri di valutazione delle domande. Una commissione composta dal presidente regionale CONI Umberto Suprani, dal vicepresidente vicario Giancarlo Galimberti e dalla vicepresidente Daniela Isetti ha effettuato la valutazione, arrivando alla compilazione della graduatoria dei contributi. Il fondo straordinario del CONI Emilia Romagna ha una dotazione complessiva di 196mila euro. La provincia piacentina, nel suo complesso, riceverà contributi pari a 14.500 euro.

“Siamo molto orgogliosi – commenta Gianfranco Rizzi, direttore tecnico della Yama Arashi –  che Piacenza abbia saputo distinguersi in ambito regionale e guadagnarsi il contributo CONI per cinque società sportive che hanno primeggiato con i propri settori giovanili. Da pochi giorni abbiamo potuto riprendere il contatto nel nostro sport, lo facciamo con molta attenzione e maggiori precauzioni rispetto a quanto richiesto dalle ordinanze; ora speriamo di tornare presto anche alla normale attività agonistica che ormai manca da molti mesi”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank