Alcol alla guida, raffica di denunce: 30enne percorre viale Malta contromano, bloccato

blank

Alcuni automobilisti si mettono al volante senza patente o in stato di ebbrezza ed alcuni avventori si presentano già ubriachi presso locali pubblici.

blank

Questo, purtroppo, è quanto emerso dai servizi coordinati di controllo del territorio che in questi ultimi quattro giorni del ponte dell’Immacolata ha visto impegnate le pattuglie del Comando Provinciale di Piacenza.

I controlli si sono svolti soprattutto sulle principali arterie stradali di tutta la provincia ma anche nei centri cittadini.

Due automobilisti di 34 e 53 anni sono incappati in un controllo dei militari della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda ad Alseno e Caorso. Entrambi erano alla guida sprovvisti del documento di guida perché già da tempo revocato.

Le auto sono finite sotto sequestro e per i due uomini è scattata la denuncia per guida senza patente.

Contromano in viale Malta

La Sezione Radiomobile della Compagnia di Piacenza, invece, la decorsa notte ha fermato alla guida della sua auto un giovane operaio di 30 anni, nato in Ecuador, residente in città, con alcuni precedenti penali. Stava percorrendo viale Malta contromano, ossia nella corsia opposta al senso di marcia. La pattuglia del Radiomobile è riuscita a fermare l’auto in piazzale Torino ed ha notato subito che il giovane alla guida era palesemente ubriaco.

Questi, però, si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test e per questo i carabinieri gli hanno ritirato la patente di guida denunciandolo per rifiuto di sottoporsi al test finalizzato alla determinazione del tasso alcolemico. Inoltre, lo hanno anche sanzionato in quanto ritenuto responsabile dell’inosservanza delle disposizioni emanate per il contenimento della diffusione dell’epidemia da “covid-19” poiché circolava in orario non consentito senza un giustificato motivo.

A Borgonovo, invece, i militari della locale Stazione, lungo la SP 412 mentre percorreva con movimenti continui “destra-sinistra”, hanno fermato alla guida della propria autovettura, un impiegato di 48 anni, celibe, residente in Pieve Porto Morone (PV), con precedenti penali. Era palesemente ubriaco ed essendosi rifiutato di sottoporsi all’alcol test, gli hanno subito ritirato la patente di guida. Anche per il 48enne poi è scattata la sanzione per inosservanza delle disposizioni per il contenimento dell’epidemia da Covid-19” : era fuori territorio della propria regione di residenza senza giustificato motivo.

Giovani ubriachi e assembramenti

A Bettola, poi, domenica 6 novembre, la pattuglia della locale Stazione intervenuta in piazza dove i residenti avevano segnalato alcuni giovani in assembramento dinanzi ad un locale. Effettivamente sul posto vi erano alcuni giovani del luogo ma tutti indossavano la mascherina e rispettavano il distanziamento. Più avanti però, in via Lungo Nure Roma, la pattuglia della Stazione notava due giovani che importunavano e recavano continuo disturbo ai passanti. Per i due giovani di 18 e 19 anni è scattata la sanzione per ubriachezza molesta.

Lunedì’ 7 dicembre, infine, subito fuori una pizzeria di Ferriere, i carabinieri della locale Stazione, verso le 19:40 hanno notato senza mascherina un 37enne del luogo, conosciuto perchè sottoposto all’obbligo di dimora. Appena i due militari gli si sono avvicinati, senza motivo alcuno, ha iniziato a inveire e minacciare uno di loro. Era in stato di alterazione psicofisica perché aveva bevuto troppo. Il giovane, quindi, è stato denunciato per resistenza, minacce, oltraggio a pubblico ufficiale e ubriachezza, nonché sanzionato perché sprovvisto della mascherina di protezione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank