Aperta a Ponte dell’Olio la mostra sulla cava di Albarola

mostra sulla cava di Albarola
Piacenza 24 WhatsApp

Si è aperta in via Veneto 101 a Ponte dell’Olio una MOSTRA sulla cava di Albarola, data in concessione alla Buzzi Unicem per ulteriori trent’anni fino al 2050, dopo la precedente trentennale del 1990.

Casa di Cura

Mostra sulla cava di Albarola

La mostra, montata su strutture messe a disposizione da Piero Bonvini che ha curato anche le foto e le cornici esposte,  documenta quanto avvenuto in questi ultimi tempi sul territorio del Bagnolo e nel paesaggio prospiciente Ponte dell’Olio e  il disastro ambientale avvenuto e in atto: un cratere di 6 milioni di metri cubi sventrato senza che sia stato ripristinato nemmeno un metro quadrato di territorio né con la ripiantumazione né con la rimessa in loco del terreno fertile della profondità di oltre 50 metri. Inoltre non è stata predisposta nessuna azione di controllo del clima inquinato da CO e polveri sottili, ad un livello molto probabilmente fuori norma,  causate dagli scavi e dal traffico pesante che attraversa il caratteristico ponte ottocentesco diretto a Vernasca.

Il concorso fotografico, ideato e realizzato da un gruppo di giovani di Ponte dell’Olio del Comitato Difesa Ambientale Valnure, è inserito in una mostra che presenta anche video e fotografie riprese negli ultimi trent’anni, commenti più o meno sconcertanti sulla stampa succedutesi nei decenni, e citazione di documenti di enti pubblici competenti nella vigilanza e nel controllo del ripristino ambientale. La mostra è allestita sulla  metà della via centrale sul borgo, nel locale dove era l’edicola gentilmente concesso dalla famiglia Giuseppe e Anna Ballotta.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Casa di Cura
Radio Sound
blank blank