Una grande Assigeco Piacenza si arrende solo nel finale alla capolista Ravenna

assigeco piacenzaLNP serie A2 diciottesima giornata. OraSì Basket Ravenna - UCC Assigeco Piacenza.

Non bastano i 30 punti di un grandissimo Marco Santiangeli all’Assigeco Piacenza per interrompere la striscia di 10 vittorie consecutive dell’Orasì Ravenna. I padroni di casa si impongono per 85-80 al termine di una partita sempre molto equilibrata e decisa da un paio di sprazzi di Thomas e Marino nei minuti finali.

La cronaca di Ravenna-Piacenza

L’Assigeco approccia benissimo la gara, soprattutto grazie ad un Santiangeli da leccarsi i baffi: 4/5 da tre per lui e 16 punti quando al 9’ il tabellone dice 16-22 per i biancorossoblu.

Il secondo periodo inizia con la tripla di Piccoli per il massimo vantaggio Piacenza (16-25), tripla bissata immediatamente da quella di Ferguson. Ravenna però non molla e Sergio spara due traccianti consecutivi che riaprono il discorso e inducono Ceccarelli al timeout. Potts segna due liberi, ma Gasparin reagisce alla grande e completa il gioco da tre punti che fa respirare l’Assigeco sul 24-31 del 13’. E’ sempre Gasparin a colpire la difesa di Ravenna: l’ottava tripla dei biancorossoblu (su 15 tentativi) induce Cancellieri al timeout sul 26-36 di metà periodo. Quando le percentuali dell’Assigeco calano, Ravenna piazza un 10-0 che riporta i padroni di casa in parità con 4 liberi consecutivi di Thomas.

Hall fa respirare l’Assigeco, ma la tripla di Marino dice 39-38 Orasì al 19’. L’ultimo minuto è caratterizzato dai lampi di classe di Hall e Potts e all’intervallo lungo il punteggio è in perfetta parità a quota 44. Nel terzo periodo la gara è equilibratissima: Ravenna opera un mini parziale con Thomas (53-49), ma Santiangeli è inarrestabile e arriva a quota 21 dopo i due liberi del -2 a metà frazione. Hall guadagna un paio di liberi di esperienza, così come Ferguson e il ciclone Thomas (26+12 rimbalzi in tre quarti) viene arginato sul 64-63 del 30’. Hall commette il quarto fallo sul primo possesso dell’ultimo periodo, Ferguson viene pescato in fallo in attacco e Ravenna va sul 70-65 dopo 3’.

Dopo qualche istante di rottura prolungata, l’Assigeco trova una tripla di Molinaro e quella centrale di Ferguson, utile per rimettere la testa avanti sul 74-72. A ridosso degli ultimi 2’, Ravenna trova due triple fondamentali da Thomas e Marino e vola sull’80-74 ma Ferguson trova un tracciante clamoroso e riapre i giochi. Gasparin buca la difesa e completa il gioco da tre punti del -3 (82-79) ma Treier conclude un’ottima azione dei padroni di casa con l’appoggio che vale la partita.

MOMENTO CHIAVE

Gli ultimi 3’ di partita con Ravenna che trova due triple fondamentali per andare sull’80-74 e scavare quel piccolo solco che l’Assigeco non è più riuscita a rimontare, nemmeno con i guizzi di Ferguson e Santiangeli.

Protagonisto

Marco Santiangeli ha disputato una grandissima partita: 30 punti di cui 19 nel primo quarto con 6/12 da 3 punti e 7 falli subiti. In doppia cifra anche Ferguson (13) e Hall (11).

Curiosità

Eloquente il dato dei rimbalzi: 50-29 per Ravenna che ha anche catturato 19 carambole in attacco. Una tripla in più per l’Assigeco (14/39 globale) che ha anche perso meno palloni (8 contro 12). Il 30 di valutazione di Santiangeli è stato superato solo dal 38 di Thomas che ha chiuso con 30 punti, 12 rimbalzi e 8 falli subiti.

Next match

Agribertocchi Orzinuovi, reduce dalla sconfitta sul filo di lana a Verona (90-88) nella partita che si disputerà domenica 19 gennaio, alle ore 18.00, sul parquet del PalaGeorge di Montichiari.

ORASI’ RAVENNA – ASSIGECO PIACENZA 85-80

(16-22, 28-22, 20-19, 21-17)

Ravenna: Marino 11, Jurkatamm 5, Sergio 11, Seck, Venuto 4, Thomas 30, Treier 10, Farina ne, Chiumenti 5, Potts 9, Zanetti ne, Bravi ne. All. Cancellieri.

Assigeco Piacenza: Ferraro, Faragalli ne, Ferguson 13, Molinaro 6, Rota, Gasparin 9, Piccoli 5, Ihedioha 6, Santiangeli 30, Hall 11. All. Ceccarelli.