La Bakery Piacenza va ad un ferro dalla vittoria, passa Livorno 76 a 74

bakery piacenza

La Bakery Piacenza, dopo la meritata vittoria di domenica scorsa, è costretta a cedere a Livorno: il tiro della vittoria a fil di sirena di Perin si spegne sul ferro, la gara finisce così 76 a 74 per i toscani.

Grande merito alle due squadre, che hanno dato luogo ad una partita oggettivamente spettacolare giocata ad altissimo ritmo per tutti i quaranta minuti. Parte meglio la formazione ospite che sfrutta l’iniziale momento di difficoltà realizzativa biancorosso. Gli amaranto non sono la squadra che ha chiuso a meno venti domenica scorsa e, pur privi di Castelli causa infortunio, prendono il comando delle operazioni. Piacenza si trova così costretta a inseguire, toccando anche il -16, per tutto il corso del match. Ammannato è stoico e dall’arco ne mette 4 su 5, di cui l’ultima decisiva per il sorpasso, chiudendo a 21 punti. In casa Bakery Vico è un po’ spento in avvio: l’uomo che guida la rimonta è Perin, a cui la quadra si è affidata nei momenti decisivi.

Piacenza ricuce piano piano lo strappo e mette per la prima volta il naso avanti nel terzo quarto: Livorno non sta a guardare e le due squadre iniziano l’ultimo quarto in perfetta parità. Le formazioni se la giocano colpo su colpo, toccando vette di altissimo basket. Alla fine come è detto è Ammannato a segnare il tiro decisivo a 35” dal termine: Perin infatti si è preso la tripla sulla sirena che poteva regalare il 2-0 a nella serie, ma la palla non è entrata. Festeggia quindi Livorno, che torna in toscana con i conti pareggiati. Venerdì si giocherà una gara fondamentale, la Bakery ha però tutte le carte in regola per giocarsela alla grande.

Ascolta la Bakery Piacenza su Radio Sound

Primo Quarto 14-20

Per Livorno assenza importante: Castelli non sarà della partita a causa di un problema al tendine d’achille, al suo posto entra nelle rotazioni toscane l’under Visentin. Fallo di Perin che si spende su Ammannato. Vico al momento 0/2. Livorno insiste sul gioco dal perimetro: 6-0 con due triple a segno. Bellissimo assist di Toniato per Salvadori: timeout Piacenza 0-8. Toniato cancella Vico con una stoppatona, Piacenza ancora a secco dopo 3′. Ci pensa Sacchettini a muovere il tabellone: canestro e libero aggiuntivo a segno. A segno Perin da due punti, 5-10. Casella segna subendo il fallo, dentro Czumbel al posto di un Vico con il freno a mano un po’ tirato. Bellissimo movimento di Planezio che va a segno buttandosi indietro. Tripla di Ammannato: 9-16 Livorno. I toscani continuano a sparare da oltre l’arco. Ci prova Planezio buttandosi dentro. Finisce il quarto: Livorno avanti 20-14 sulla Bakery Piacenza.

Secondo Quarto 36-47

Non si sblocca Vico, ancora fermo a 0 punti. La Bakery perde una brutta palla direttamente da rimessa in gioco. Dopo il +12, bomba a segno di Vico! 17-26. I toscani trovano il canestro con troppa facilità. Visentin non sbaglia dalla lunetta: massimo vantaggio ospite 17-30. Assist di Ricci per la corrente Ammannato: segna e subisce il fallo. Bakery molto frastornata in questa fase di gara, è importante evitare di perdere la bussola con gli ospiti avanti di 16. Perin! 4 punti a fila, ci sta pensando lui a dare la scossa. Timeout Garelli avanti 33-21. In uscita dal timeout Perin a segno da 3 punti. Sul ribaltamento sbaglia Toniato. Ancora Perin! Altra tripla, ora Piacenza a meno 6! Ancora timeout ospite, con Campanella che va ad incitare la folla del PalaBakery. Canestro di pura esperienza di Ammannato che subisce il fallo di Sacchettini. Secondo fallo di Birindelli. Planezio a segno con il palleggio arresto e tiro. Passi fischiati a Forti, 31-39. Planezio spara da 3 aiutato dal ferro. A segno da tre anche Livorno. Antisportivo fischiato a Birindelli nel tentativo di sventare il contropiede amaranto. Non ne approfitta Forti: 0 su 2 dalla lunetta. Tripla dall’angolo di Ammannato. Finisce il quarto: dopo un tempo Bakery Piacenza e Livorno sono 36 a 47.

Terzo Quarto 61-61

Forzatura di Perin. Tripla importantissima di Vico dopo la rubata di Udom. Sbaglia Carella. Assist di Vico, Sacchettini si inerpica appoggia al vetro e subisce il fallo: il PalaBakery è una bolgia. Bakery a -6. Risponde Forti da 3 punti. Altro gioco da 3 punti, stavolta con Udom che batte in velocità la difesa e assorbe il contatto. Fallo in attacco di Toniato, possesso Piacenza. Dentro Gambarota: Campanella alza il livello difensivo. Ancora un fallo in attacco per gli ospiti: il terzo di Ammannato. Due punti in contropiede di Gambarota. Sempre 6 punti tra le due squadre. Udom preciso dalla lunetta, -4. Stoppata subita da Gambarota in contropiede, sfuma il potenziale meno 2. Extra possesso Bakery, dolcissimo Birindelli: 51-53. Salvadori pesca la tripla dall’angolo, Livorno risponde colpo su colpo. Udom con la moto appoggia al ferro, 53-56. Step back allucinante di Perin. 56-58. Ancora Perin, ancora da tre! primo vantaggio della Bakery in questa gara. Perin ruba balla e lancia la schiacciata di Udom: 61-58. Sciocchezza clamorosa di Planezio: commette fallo sul tiro disperato di Marchini sulla sirena: 3 su 3 a tempo scaduto e parità a quota 61.

Quarto Quarto 76-74

Fallo in attacco di Livorno in avvio di tempo. Non vanno i primi due attacchi piacentini. Marchini pesca invece la tripla. Gli risponde con la stessa moneta Perin, di nuovo pari. Casella ha la meglio su Birindelli. Timeout Piacenza 64-68. Ammannato sentenzia da oltre l’arco, Piacenza scivola a meno 7. Perin a bersaglio, anche lui da tre. Rimbalzo di Udom, assist di Gambarota e Planezio va a segno con la tripla: 70-71. Fallo di Planezio in attacco molto dubbio. Possesso Bakery. Quarto fallo di Ammannato, 5′ e 11” al termine. Pallaccia persa da Udom direttamente sulla rimessa. Vico si prende l’isolamento su Ammannato e lo batte in palleggio, 72-73. Palla persa in attacco da Livorno e timeout toscano. Airball di Perin. Fallo di Planezio, idem di Marchini che porta Livorno in bonus. Rimane a terra Ricci che cade male dopo il tentativo di stoppato portato su Vico. Ancora Vico che brucia Ammannato, Livorno non cambia e Bakery avanti 74 a 73. Tabellata di Ammannato da tre punti: 74 a 76 con 35” da giocare. Perin si prende l’ultimo tiro, lo sbaglia: piacenza raccoglie il rimbalzo e prova a convertire: viene travolto ma non c’è il fischio arbitrale. Suona la sirena: Livorno vince 76-74.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank