Covid, Piacenza calo del fatturato del 46% ad aprile, Barbieri: “Lavoriamo per dare risposte concrete al nostro territorio”

blank

“Lavoriamo in modo coeso per dare risposte concrete e straordinarie al nostro territorio”. Lo scrive il sindaco Patrizia Barbieri.

Piacenza duramente colpita: l’impatto sull’economia

blank

Radio Sound blank blank blank

“In primo luogo Piacenza è stata una delle province più colpite dal Covid. La gravità dell’impatto non ha eguali nella nostra regione, come ci racconta la fredda contabilità dei numeri. Assieme a Cremona e a Lodi siamo tra le prime tre province per casi di infezione in rapporto alla popolazione (quasi 16 casi ogni mille abitanti), e, purtroppo, alto è il numero dei decessi”.

“L’impatto sull’economia, del quale è possibile avere solo un quadro ancora molto parziale e certamente approssimato per difetto, può essere riassunto in questi dati: le ore di cassa integrazione erogate dall’INPS nel periodo aprile maggio sono state oltre 7.500.000, con un incremento percentuale rispetto allo scorso anno che supera di 5 volte il dato regionale; sempre per quanto riguarda il mercato del lavoro, il saldo tra avviamenti e cessazioni, nel periodo marzo maggio, è stato negativo per quasi 3.000 unità, indicando come la crisi si sia già tradotta in una pesantissima perdita di posti di lavoro”.

Pesante andamento del fatturato delle imprese

“Ugualmente pesante l’andamento del fatturato per le nostre imprese. Per il settore industriale, secondo le stime di Confindustria Piacenza, il calo del fatturato è stato del 37% a marzo, del 46% ad aprile, del 23% a maggio. Un calo sempre superiore all’analogo dato regionale e che è proseguito a Giugno pur riducendosi, secondo le prime stime, al 16%. Soprattutto i nostri imprenditori evidenziano una situazione ancora molto negativa per quanto riguarda gli ordini, e quindi per quanto riguarda il prossimo futuro. Oltre il 70% delle imprese evidenzia ancora un calo degli ordini, e di queste oltre il 20% una situazione di particolare gravità”.

“Ho avuto modo di sottolineare questi dati oggi di fronte al Presidente Bonaccini e alla Giunta regionale, che hanno trascorso la giornata nella nostra provincia per confrontarci sulle indicazioni e le proposte che come territorio, insieme a tutti i Sindaci del piacentino, riteniamo prioritarie per una ripartenza efficace, chiedendo investimenti tempestivi, anche come volàno di uno sviluppo a lungo termine”.

I temi strategici

“Sviluppo economico, lavori pubblici, montagna, digitale, turismo, sostenibilità ambientale. Sono solo alcuni dei temi strategici messi sul campo, senza ovviamente dimenticare, in questa fase post-Covid, la programmazione socio-sanitaria, con la necessità di prevedere investimenti in ricerca, tecnologia, formazione, personale e università e un sostegno concreto alla medicina territoriale. Il tutto avendo ben presente la progettualità del nuovo ospedale in città, che dovrà tenere conto della drammatica esperienza maturata, e puntando anche sul recupero dell’ex ospedale militare, con funzioni proprie: un progetto su cui il Presidente Bonaccini, che ha potuto oggi visitare la struttura, ha mostrato interesse”.

“Oggi si sono definiti i criteri per un primo piano di investimenti straordinario che la Regione erogherà a favore del territorio piacentino: 12,5 milioni di euro (di cui 3 milioni e 250mila per il capoluogo) per finanziare velocemente una parte di progetti cantierabili. Inoltre sono stati richiesti impegni sul tema del lavoro, per il sostegno di tutte le attività economiche, per lo sviluppo digitale, per la cura dell’ambiente e la promozione territoriale, per la scuola, la cultura e il turismo”.

“Allo stesso tempo, accogliamo con fiducia l’annunciato investimento di 20 milioni di euro per la sanità piacentina proveniente dal Ministero della Salute, anche a seguito della visita del Ministro Speranza a Piacenza nelle scorse settimane”.

“Oggi è più che mai necessario essere uniti e coesi, perché solo così possiamo dare risposte concrete ai cittadini e far ripartire in modo efficace il nostro territorio. Ringrazio Presidente e Giunta Regionale per la significativa presenza nella nostra Provincia e per l’attenzione riservata”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank