Carabinieri, monitoraggio a Castel San Giovanni: oltre 120 controlli tra persone e vetture. I cittadini ringraziano i militari

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Attività di controllo straordinario da parte dei carabinieri della Compagnia di Piacenza a Castel San Giovanni e nelle sue frazioni. In particolare i militari sono scesi in strada nel pomeriggio e serata di giovedì 29 giugno. Attività che rientra nell’ambito dei servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio, disposti dal prefetto Daniela Lupo. Una decisione presa d’intesa con in vertici provinciali delle forze di polizia in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Il grazie dei cittadini

I militari impiegati, in tutto tre pattuglie delle Stazioni di Castel San Giovanni, Borgonovo Val Tidone e San Nicolò a Trebbia, hanno concentrato la loro azione in centro a Castel San Giovanni, lungo le principali vie di accesso alla cittadina e presidiato la zona della logistica in Via Dogana Po.

La presenza dei carabinieri non è passata inosservata agli occhi dei cittadini e alcuni di questi hanno anche ringraziato i militari per il loro operato. Il dispositivo attuato era finalizzato alla prevenzione e al contrasto di reati a tutela appunto della sicurezza dei cittadini.

I controlli

Le pattuglie impegnate hanno proceduto all’ispezione di due esercizi pubblici ed al controllo degli avventori presenti. Nessuna irregolarità è stata riscontrata. Sono stati eseguiti alcuni posti di controllo lungo la via Emilia e sulle strade di maggior traffico, comminando alcune sanzioni. In tutto i militari impiegati hanno controllato 74 persone e 53 automezzi.

Gli interventi

Nel corso del servizio programmato, intorno alle 17:30, la pattuglia della Stazione di San Nicolò a Trebbia è accorsa a Gragnano Trebbiense per dirimere una forte discussione tra una coppia di coniugi, già in crisi da tempo, per alcuni problemi di convivenza. I militari sono riusciti a mediare e a dirimere la lite senza alcuna conseguenza.

Poco più tardi, invece, alle 19:00 circa, i militari di Castel San Giovani hanno effettuato una attenta ispezione presso una gioielleria del corso non riscontrando alcun problema. Nel giorno di chiusura pomeridiana di giovedì era scattato l’allarme d’intrusione.

Infine, erano le 19:30 quando un automobilista chiamava il 112 per avvisare che era rimasto coinvolto in un incidente stradale sulla via Emilia con un motociclista, che per fortuna non riportava gravi conseguenze. La pattuglia della Stazione di San Nicolò a Trebbia è stata inviata per effettuare i rilievi del sinistro e tutte le incombenze del caso.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank