Cinema sotto le stelle, la XXI edizione si sposta all’ex Caserma Cantore dal 24 giugno all’11 settembre – AUDIO

blank
Piacenza 24 WhatsApp

All’interno di una nuova location, ma all’insegna di una programmazione che si sviluppa nel solco delle fortunate edizioni precedenti, riparte Cinema sotto le stelle, la manifestazione di Arci e Cinemaniaci realizzata in collaborazione con il Comune di Piacenza e con il decisivo sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Alla sua XXI edizione, la rassegna dal 24 giugno e fino all’11 settembre approda all’ex Caserma Cantore, sullo Stradone Farnese (Stradone Farnese 39 – “Ingresso Cavallerizza) concessa da Cassa Depositi e Prestiti che ne è proprietaria. La manifestazione più lunga dell’estate culturale piacentina terrà il proiettore acceso per ben due mesi e mezzo, con un programma di settanta serate, una media di sei spettacoli alla settimana.

Dopo 20 anni all’Arena Daturi commenta Piero Verani Direttore Artistico della rassegnapassiamo alla Caserma Cantore. Una novità importante, soprattutto perché si tratta di uno spazio affascinante. Non cambiano invece le caratteristiche dell’arena, infatti sono simili a quella precedente, come capienza e qualità. Abbiamo un ricco programma di 70 serate, con i successi del cinema italiano e film premiati alle varie manifestazioni.

La Fondazione partner da sempre

«La Fondazione è da sempre partner di Cinema sotto le stelle – spiega il vicepresidente Mario Magnelli, che è anche coordinatore della Commissione cultura dell’ente -. Proseguiamo questa collaborazione che consente di proporre un’ampia scelta di serate dedicata ai cinefili piacentini; quest’anno lo facciamo all’interno di una cornice, l’ex Caserma Cantore, che abbiamo voluto valorizzare anche offrendo alla città una programmazione dell’estate culturale di Piacenza summer cult».

La nuova location

La nuova arena avrà dimensioni sovrapponibili a quelle dell’Arena Daturi, utilizzata per vent’anni di fila, con una capienza massima di 400 posti. Nella rassegna troveranno spazio collaborazioni con altre realtà del territorio, proiezioni in lingua originale, film restaurati, prime visioni, i principali successi della stagione in corso, repliche dei titoli più attesi, focus su temi quali ambiente, diritti LGBTQ+ e salute mentale, distribuzioni indipendenti, film presentati ai festival di cinema internazionali, proiezioni targate Premio Cat di film “musicali” (che nella nuova edizione avrà come tema caratterizzante il rapporto tra cinema e musica), opere prime, autori ospiti.

Per tutti i gusti

«Come sempre, cerchiamo di soddisfare sia il pubblico che desidera vedere film popolari, con cast importanti e che hanno beneficiato di battage pubblicitari notevoli, sia il pubblico più sofisticato che non si accontenta e, anche dall’arena estiva, si aspetta il cinema d’essai e quello poco distribuito nei circuiti mainstream – spiega Piero Verani, direttore artistico di Cinema sotto le stelle, presidente di Cinemaniaci e vicepresidente di Arci Piacenza -. Nella serata di apertura con Buena vista social club del maestro Wim Wenders abbiamo voluto dedicare un pensiero a Cuba, che sta attraverso una fase storica molto complicata, mentre la conclusione della rassegna è affidata a un’autrice del futuro, la giovane attrice e cantante Margherita Vicario, con Gloria! che segna il suo esordio alla regia».

Gli ospiti

Nella seconda serata, il 25 giugno, un ospite gradito sarà Francesco Patierno per il suo film Svegliami a mezzanotte, opera grazie alla quale è possibile fare un approfondimento sulla salute mentale. Poi, mercoledì 26 giugno tocca a una vecchia conoscenza, Marco Righi, tornare a Piacenza per accompagnare la proiezione di Il vento soffia dove vuole. Lunedì 15 luglio Giorgio Diritti, autore di film molto apprezzati come Il vento fa il suo giro, L’uomo che verrà e Volevo nascondermi, farà un intervento introduttivo prima della proiezione di Lubo.

I numeri

Sono previsti 41 spettacoli con ingresso a €. 3,50 per tutti grazie all’iniziativa ministeriale Cinema Revolution, 25 serate con la rassegna della FICE “Accadde domani”, 2 film restaurati e provenienti dalla rassegna Il Cinema Ritrovato della Cineteca di Bologna, 5 prime visioni per Piacenza, 7 proiezioni in lingua originale con sottotitoli in italiano, alcune repliche per offrire più opportunità al pubblico di vedere un film che altrimenti sarebbe in data unica, grandi maestri e autori emergenti, 2 film selezionati dalla rassegna di UCCA “L’Italia che non si vede”, 8 proiezioni targate Premio Cat, 24 serate con il cinema italiano con titoli tra i più amati e altri da scoprire, 3 documentari. E poi film provenienti dai principali festival internazionali, opere prime e seconde, titoli premiati con gli Oscar e altri premi europei e nazionali come il Leone d’Oro di Venezia e la Palma d’Oro di Cannes.

Orari inizio spettacoli

  • ore 21:45 fino al 13 luglio;
  • ore 21:30 dal 15 luglio;
  • ore 21:15 in agosto;
  • ore 21 in settembre.

Biglietti

intero 6,50 €,

ridotto 5 €.

Con l’iniziativa del Ministero della Cultura “Cinema Revolution” per il cinema europeo 3,50 € (www.cinemarevolution.it).

Apertura biglietteria: 45 minuti prima del film.

Le proiezioni rinviate o sospese per maltempo saranno recuperate, se possibile, nei giorni di riposo. In caso di sospensione della proiezione causa maltempo non è previsto rimborso.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank