Elezioni nei comuni della provincia: Confedilizia interpella i candidati a sindaco

L’Associazione Proprietari Casa-Confedilizia di Piacenza, in vista delle elezioni comunali che si svolgeranno il 3 e 4 ottobre prossimi, ha inviato a tutti i candidati alla carica di Sindaco degli otto Comuni del piacentino interessati dal turno elettorale (Agazzano, Cadeo, Borgonovo Val Tidone, Cortemaggiore, Fiorenzuola D’Arda, Gazzola, Gropparello e Rottofreno) un questionario d’interpello sui vari problemi che interessano condòmini e proprietari di casa.
La Confedilizia oggi rappresenta un punto di riferimento – preciso e certo – per la proprietà immobiliare, di cui non ha mai tradito le aspirazioni e gli obiettivi concreti così come i valori (di libertà e di indipendenza, nell’onestà) che indiscutibilmente la caratterizzano.

blank

È quindi di grande importanza per la Confedilizia conoscere preventivamente l’orientamento di ciascuno dei candidati nei confronti di alcuni dei problemi di maggiore rilievo ed interesse per la proprietà immobiliare, in relazione proprio al ruolo di difesa della posizione dei proprietari di immobili che la Confedilizia piacentina “storicamente” svolge. Ciò anche per fornire indicazioni ai propri associati.

Nel questionario si chiedeva anzitutto se il candidato si impegnasse ad istituire (o a confermare, se già in essere) aliquote agevolate IMU per gli immobili in locazione. Hanno risposto affermativamente Arrigo Maestri (Agazzano), Pietro Mazzocchi (Borgonovo), Monica Patelli (Borgonovo), Paolo Epifani (Cadeo), Claudio Colombi (Cortemaggiore), Mario Fantini (Cortemaggiore), Luigi Merli (Cortemaggiore), Romeo Gandolfi (Fiorenzuola), Ferdinando Calegari (Gazzola), Simone Maserati (Gazzola) e Armando Piazza (Gropparello). Ha risposto negativamente la candidata Maria Lodovica Toma (Cadeo). Non hanno risposto alla domanda tutti gli altri candidati Sindaco.

La seconda domanda chiedeva se il candidato si impegnasse a confermare, in relazione alla tassa smaltimento rifiuti (TARI), le riduzioni tariffarie ed esenzioni già eventualmente adottate dal proprio Comune ed a prevedere le altre riduzioni ed esenzioni previste dalla legge ma ad oggi non ancora adottate (es: abitazioni con unico occupante, abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, ecc..). Hanno risposto, affermativamente, i candidati Arrigo Maestri (Agazzano), Pietro Mazzocchi (Borgonovo), Monica Patelli (Borgonovo), Paolo Epifani (Cadeo), Maria Lodovica Toma (Cadeo), Claudio Colombi (Cortemaggiore), Mario Fantini (Cortemaggiore), Luigi Merli (Cortemaggiore), Romeo Gandolfi (Fiorenzuola), Ferdinando Calegari (Gazzola), Simone Maserati (Gazzola) e Armando Piazza (Gropparello).

La terza e ultima domanda ineriva la contribuzione del Consorzio di Bonifica. “La Confedilizia – si diceva nella domanda – punta oggi ad una riconduzione ad equità della contribuzione obbligatoria e ad una riduzione dei costi dell’acqua irrigua, sia con una drastica riduzione delle spese (quelle di pubblicità, ad esempio) sia con una revisione del Piano di classifica che riconduca la contribuzione ad una piena legittimità e quindi con un’applicazione della stessa esclusivamente alla luce dei criteri fissati dal R.D. 1933 e dalle sentenze della Cassazione a Sezioni unite n. 8957/’96 e 8960/’96. È d’accordo con la posizione di Confedilizia?”. Risposta affermativa da Arrigo Maestri (Agazzano), Pietro Mazzocchi (Borgonovo), Monica Patelli (Borgonovo), Paolo Epifani (Cadeo), Maria Lodovica Toma (Cadeo), Claudio Colombi (Cortemaggiore), Mario Fantini (Cortemaggiore), Luigi Merli (Cortemaggiore), Romeo Gandolfi (Fiorenzuola), Ferdinando Calegari (Gazzola), Simone Maserati (Gazzola) e Armando Piazza (Gropparello). Non hanno risposto gli altri candidati.

La Confedilizia ha ringraziato i candidati Sindaco che hanno risposto (affermativamente e negativamente) e sottolineato che “gli altri non hanno saputo, o voluto, assumere impegni precisi”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank