Copertura segnale in Valdarda, Molinari e Tarasconi: “Avviare confronto con operatori”

Un confronto diretto con gli operatori di telefonia mobile. Confronto per conoscere la natura dei problemi sorti nella copertura del territorio della Val d’Arda e trovare una soluzione. A chiederlo in una interrogazione sono i consiglieri regionali piacentini Gian Luigi Molinari e Katia Tarasconi.

“Abbiamo più volte denunciato la situazione, facendolo presente con ordini del giorno, interrogazioni; ma anche fornendo semplici chiarimenti sullo stato dei lavori a chi del nostro territorio ci ha chiesto attenzione su questo particolare disagio; disagio che si è acuito durante le situazioni di emergenza e pericolo e la conseguente necessità di dover chiedere tempestivamente aiuto”.

Nell’atto ispettivo i consiglieri si sono concentrati sulla Val d’Arda; i cittadini nei comuni di Lugagnano, Vernasca, Morfasso e Castell’Arquato denunciano da alcuni mesi problemi nella recezione del segnale di telefonia mobile. Segnale che, nonostante la presenza di antenne e tralicci, appare insufficiente a servire gli abitanti del territorio.

La Regione Emilia-Romagna è impegnata a monitorare la diffusione del segnale di telefonia mobile su tutto il territorio e migliorarlo attraverso un piano di interventi già in corso d’opera. La Regione “intende continuare a sensibilizzare gli operatori del settore circa la copertura delle aree più deboli, per questo motivo risulterebbe utile – chiariscono Molinari e Tarasconi – confrontarsi direttamente con gli addetti ai lavori per capire quale piano sinergico intraprendere tra le parti e ipotizzare soluzioni per ovviare definitivamente ai problemi di ricezione del segnale”.