Coronavirus, Stragliati (Lega): “Sostenere nuova terapia a base di eparina”

blank
blank

La Regione sostenga la ricerca sul nuovo protocollo, sperimentato per la prima volta all’Ospedale di Castel San Giovanni (Piacenza), che prevede la somministrazione di eparina a basso peso molecolare per spegnere l’infiammazione innescata dal Covid-19. È l’impegno che, tramite una risoluzione, chiede alla Giunta regionale Valentina Stragliati (Lega), la quale sottolinea l’importanza di “tutelare e salvaguardare questo importante e strategico presidio ospedaliero, ripristinando, una volta assolta la mission di Ospedale Covid-19, tutti i reparti trasferiti all’Ospedale di Piacenza prima dell’emergenza sanitaria e scongiurando così qualsiasi tipo di depotenziamento futuro”.

blank

Il nosocomio di Castel San Giovanni è stato il primo in Italia a essere interamente dedicato a fronteggiare il coronavirus ed è stato il primo a sperimentare questa nuova terapia, guadagnandosi una primogenitura sul farmaco anticoagulante. “Il trend positivo osservato sugli indici di infiammazione conferma l’utilità dell’impiego del farmaco in questa patologia; tant’è che il protocollo, che sta dando risultati promettenti in termini di miglioramento clinico, si estenderà a livello di tutta l’Azienda Usl di Piacenza”, spiega la consigliera della Lega. L’esperienza, che avrebbe attirato l’attenzione anche dell’assessore regionale alle Politiche per la salute, “aprirebbe la strada a nuovi protocolli nella cura dei pazienti affetti da coronavirus e potrà essere condivisa da altri ospedali.”

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank