Covid in crescita, l’Ausl riapre gli hub vaccinali: “In questo momento la terza dose è fondamentale, obiettivo somministrarla a tutti entro marzo”

“In Italia non stiamo vivendo la stessa situazione di paesi come Germania e Austria, ma anche in Italia e anche nel Piacentino assistiamo a una crescita dei contagi. Se non siamo ancora a livelli drammatici è per due motivi: l’ampio numero di vaccini effettuati e le regole che abbiamo adottato e rispettato. Ora però è importante effettuare la terza dose, per questo riapriremo gli hub vaccinali della provincia”. Lo annuncia Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl di Piacenza.

blank

L’Ausl di Piacenza di Piacenza è pronta a imprimere un’ulteriore accelerazione alle attività, soprattutto nell’ottica di assicurare la terza dose alle persone che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da almeno 6 mesi, per mantenere nel tempo un adeguato livello di risposta immunitaria.

“Ci chiedevamo quanto sarebbe durato l’effetto del vaccino, ora lo sappiamo: sei mesi. Lancio un appello alla cittadinanza: è fondamentale effettuare la terza dose perché in questo modo ripristiniamo completamente le nostre capacità immunitarie contro il virus. L’obiettivo completare il ciclo entro marzo”.

Riaprono dunque l’Arsenale, Castel San Giovanni, Fiorenzuola, Bettola e Bobbio.

POTENZIAMENTO DEI CENTRI VACCINALI

Dalla prossima settimana torneranno attivi i centri vaccinali di Bettola, Bobbio, Castel San Giovanni e Fiorenzuola, che andranno ad aumentare progressivamente la capacità di erogazione di vaccini sul territorio provinciale.
Vengono confermate le precedenti sedi di erogazione:
Bettola Sala Polivalente
Bobbio ospedale
Fiorenzuola via Emilia Ovest n.37
Castel San Giovanni Palacastello

L’organizzazione sarà consolidata per fasi successive, fino ad arrivare a regime nelle prime settimane di dicembre, per un totale di circa 13mila vaccinazioni a settimana.
Le quattro sedi territoriali si affiancano all’hub cittadino in Arsenale, che sarà ulteriormente potenziato e rimarrà aperto sette giorni su sette. A Fiorenzuola si arriverà a quattro giornate di apertura, tre a Castel San Giovanni (che ha una capienza maggiore) e una a Bobbio e Bettola.

OPERATORI SOCIO-SANITARI

Da lunedì 22 novembre cambiano le modalità di prenotazione e somministrazione per tutti gli esercenti delle professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario.

  • Gli operatori dell’Azienda Usl di Piacenza potranno prenotare il proprio appuntamento attraverso specifici contatti che sono stati messi a disposizione sulla pagina Intranet riservata e comunicati ai responsabili assistenziali di dipartimento e coordinatori. La somministrazione avverrà al Servizio di Prevenzione e protezione interno. Per i dipendenti che hanno già prenotato la terza dose al centro vaccinale non cambia nulla: mantengono invariato il proprio appuntamento.
  • Gli operatori delle professioni sanitarie e di interesse sanitario che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali potranno presentarsi, in libero accesso, al centro vaccinale di Piacenza, nei giorni e orari a loro dedicati. Il calendario delle date di Open day specifici e riservati agli lavoratori del comparto socio-sanitario saranno comunicate direttamente alle strutture private, agli ordini professionali e alle associazioni interessate. 

PRENOTAZIONI

Da lunedì 22 novembre, come in tutta l’Emilia-Romagna,potranno prenotare la terza dose (booster) tutte le persone over 40 (nate nel 1981 e negli anni precedenti) che abbiano concluso da almeno sei mei il ciclo vaccinale primario.
Sarà possibile richiedere un appuntamento:
– rivolgendosi al proprio medico di famiglia
– chiamando il numero 800.651.941 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18
– chiamando il nuovo numero 0523.1871412 dedicato alla prenotazione della vaccinazione anti Covid-19, attivo da lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 17 e il sabato dalle 8.30 alle 13
– sul fascicolo sanitario elettronico e su www.cupweb.it
– rivolgendosi a uno degli sportelli Cup del territorio: Piacenza (ospedale e sede territoriale di piazzale Milano 2), Fiorenzuola, Cortemaggiore, Monticelli, Lugagnano, Carpaneto, Bettola, Castel San Giovanni, Borgonovo, San Nicolò, Bobbio e Podenzano

L’Azienda Usl di Piacenza sta lavorando con Federfarma per riaprire le prenotazioni anche nelle farmacie. Nei primi giorni della prossima settimana dovrebbe quindi essere utilizzabile anche questo ulteriore canale di accesso.

“Invitano i cittadini a prenotare solo alla scadenza dei sei mesi dalla conclusione del proprio ciclo vaccinale – è l’appello del direttore generale Luca Baldino – e non prima, visto che gli appuntamenti disponibili si limitano ad alcune settimane. Si fa quindi appello al senso civico degli utenti: se non si è ancora in condizioni di prenotare un appuntamento (perché non sono trascorsi i sei mesi) non è opportuno chiamare o rivolgersi agli sportelli. L’aumento dei posti disponibili è stato calibrato sulla base delle date delle precedenti vaccinazioni e quindi, una volta maturato il diritto ad accedere alla prenotazione, il cittadino troverà posto in agenda in tempi brevi”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank