Elezioni, De Canio e Sbalbi (Azione): “Molto soddisfatti del risultato ottenuto a Piacenza”

Piacenza 24 WhatsApp

Nonostante un po’ di sconforto iniziale per non aver raggiunto un risultato a due cifre nella tornata elettorale del 25 settembre, oggi, Alessandro Sbalbi e Sabrina De Canio, i candidati piacentini ai collegi uninominali di Senato e Camera vogliono condividere con tutti i loro elettori una riflessione.

Sbalbi e De Canio si dicono entrambi molto soddisfatti del risultato ottenuto a Piacenza, leggermente superiore alla media nazionale che lascia ben sperare, in quanto viene considerato un’ottima base di partenza per il futuro del progetto di Calenda.

“il consenso medio dell’8% ci soddisfa  – dicono Sbalbi e De Canio – e ci gratifica ancora di più essere il primo partito tra i giovani (17.6% nella fascia 18-24 e 9.1% nella fascia 25-35) il che ci dà grande entusiasmo e forza per avviare un vero e proprio progetto di continuità e radicamento territoriale. Se ci guardiamo alle spalle – continuano – in poco più di tre settimane abbiamo condotto una campagna elettorale davvero tra la gente in poco più di 3 settimane i nostri volontari, verso cui abbiamo un sincero debito di riconoscenza sono stati presenti sul territorio di Piacenza con oltre settanta banchetti, ci hanno accompagnato a una quindicina di eventi pubblici oltre che diversi eventi privati e davvero vogliamo ringraziarli e promettere loro che non ci dimenticheremo di nessuno dei loro volti e desideriamo che da oggi in poi continueremo, insieme, a portare avanti il nostro sogno: quello di una politica seria e competente. Un ulteriore grazie lo vogliamo dire a tutte quelle persone che hanno votato per noi o tracciando un segno sui nostri nomi o sul simbolo del nostro partito; a loro soprattutto vogliamo dire: Non vi deluderemo saremo sentinelle e vigileremo affinchè la nostra idea di politica sia il seme che faccia germogliare il cambiamento.”

Parole ferme anche per i vincitori, nell’augurare buon lavoro, Sbalbi e De Canio chiedono che le promesse di essere presenti sul territorio vengano mantenute e augurano che il ritorno nei “Palazzi del Potere” possa non far loro dimenticare le richieste di aiuto che tutti hanno raccolto in campagna elettorale.

Radio Sound
blank blank