Degrado a Piacenza richiesta di intervento in via Stradiotti dei Consiglieri Barbieri, Papamarenghi e Sgorbati

Degrado a Piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

Degrado a Piacenza in via Stradiotti i consiglieri Patrizia Barbieri, Jonathan Papamarenghi e Federica Sgorbati della Civica di Destra hanno presentato un’interrogazione urgente al Sindaco e alla Giunta per un intervento urgente in quella che si presenta come una discarica a cielo aperto con la presenza di topi.

Degrado a Piacenza una situazione preoccupante

Una preoccupante situazione di degrado” quella che si registra in Via Stradiotti, tra il supermercato ALDI ed il McDonald, ad oggi ridotta a una discarica a cielo aperto”, che richiede “di intervenire con estrema urgenza pulendo e bonificando la zona”.

Questa è la richiesta dei consiglieri comunali Patrizia Barbieri, Jonathan Papamarenghi e Federica Sgorbati che, dopo aver raccolto le segnalazioni di diversi cittadini, “anche attraverso riprese video,hanno presentato un’interrogazione urgente al Sindaco e alla Giunta.

Degrado a Piacenza video testimonianze dei cittadini

Nel video – scrivono i tre rappresentanti della civica di centrodestra – si vedono chiaramente topi che si muovono tra cataste di rifiuti, organici e non, abbandonati nell’area. I cittadini segnalano che i roditori, che da questa zona poi si spingono sino al cimitero di San Lazzaro e alle abitazioni poste nel medesimo quartiere, hanno già creato problemi ai cavi della fibra ed a quelli telefonici”.

Sopralluoghi senza intervento


Risulta che – continuano Barbieri, Papamarenghi e Sgorbati – oltre un anno fa, l’assessore competente ha eseguito un sopralluogo, ma da allora nessun intervento è stato fatto, al punto che ad oggi la situazione è notevolmente peggiorata sino a rappresentare un potenziale pericolo di igiene pubblica”.

L’Appello

Da qui il forte appello al Sindaco e alla Giunta “di intervenire con estrema urgenza pulendo e bonificando la zona” ed anche la richiesta di “conoscere le azioni che si intendono porre in essere, anche attraverso IREN, al fine di evitare che l’area una volta ripulita non torni ad essere una discarica a cielo aperto

Radio Sound
blank blank