Delitto di Ravenna, arresti domiciliari per Maila Conti

Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza
blank blank blank

Il tribunale del Riesame ha disposto i domiciliari con braccialetto elettronico per Maila Conti. Parliamo della donna di 51 anni, residente nel Piacentino, accusata di aver ucciso con una coltellata all’addome il compagno Leonardo Politi, 61 anni.

I fatti sono accaduti la notte tra il 12 e il 13 agosto 2019 a Lido Adriano, in provincia di Ravenna. La donna ha lasciato il carcere di Forlì e si trova ora nella sua abitazione di Travo: qui resterà in attesa dell’inizio del processo in Corte d’assise, a settembre.

Il delitto sarebbe avvenuto al culmine di una lite all’interno della piadineria gestita dalla coppia a Lido Adriano, in provincia di Ravenna.

Secondo la ricostruzione della donna, Politi l’avrebbe aggredita e lei avrebbe impugnato il coltello per difendersi. Secondo i difensori di Conti, i traumi presenti sul volto della 51enne rafforzerebbero questa tesi; si tratterebbe di lividi ed escoriazioni dovute a percosse subite proprio in quel frangente.