Dalle auto fuori uso a rifiuti elettrici, discarica abusiva in Val d’Arda: una denuncia

Continua l’intensa attività di controllo dei Carabinieri Forestali nel settore dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi stoccati sul suolo. Questa volta sono stati i Carabinieri Forestali della Stazione di Fiorenzuola d’Arda ad intervenire in un’area degradata nell’omonimo Comune, riscontrando un ingente quantitativo di rifiuti speciali tra cui: veicoli fuori uso, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (R.A.E.E.), rifiuti ingombranti, rifiuti domestici, rifiuti metallici, legnosi e plastici di vario genere. I materiali erano in parte stoccati in modo disordinato sul suolo ed in parte caricati su un autocarro provvisto di cassone scarrabile a cielo aperto.

Sul posto era presente un cittadino straniero, responsabile dello stoccaggio dei materiali inquinanti. L’area era già finita nel mirino dei Carabinieri Forestali nel mese di settembre 2020 e conclusi con il sequestro probatorio dei rifiuti a carico della medesima persona.

Sul posto è intervenuta, in supporto ai militari dell’Arma Forestale, anche una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda.

Oltre che per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, già pendente a suo carico, l’uomo dovrà rispondere del reato di violazione di sigilli ai sensi dell’art. 349 del Codice Penale. I rifiuti rinvenuti, compreso il camioncino con il suo carico, sono finiti sotto sequestro.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley