Donne soccorse da Telefono Rosa Piacenza, numeri shock: da 20 a 90 in un solo anno. Al via il progetto Giocare alla Pari: “Per insegnare il rispetto fin da piccoli” – AUDIO

blank

Che lo sport abbia una funzione educativa non è certo una novità. E allora perché non “sfruttare” lo sport per educare i più giovani al rispetto delle donne? Anche perché i dati snocciolati dal centro antiviolenza Telefono Rosa Piacenza sono davvero allarmanti. “Nel 2020 erano 20 le donne accolte all’interno delle nostre strutture protette, a fine 2021 abbiamo accolto la 75esima donna in difficoltà. Un incremento che ci ha letteralmente sconvolto. Uno dei fattori alla base di questa escalation è senza dubbio la pandemia e le quarantene: ci sono donne infatti che proprio non possono restare a casa con i propri compagni”. Lo spiega Donatella Scardi, di Telefono Rosa Piacenza “Associazione La Città delle donne ODV”.

“Numeri che indicano come questa piaga sia più attuale che mai, purtroppo, infatti abbiamo aderito subito molto volentieri al progetto ‘Giocare alla pari’. Iniziativa che unisce la cultura del rispetto verso le donne allo sport, mia grande passione”.

blank

Il progetto “Giocare alla pari”

Giovani testimonial, in rappresentanza di società sportive e scuole della Provincia di Piacenza, insieme a testimonial dello sport e delle istituzioni, si danno appuntamento sabato 7 di Maggio tra le vie del centro di Piacenza. Obiettivo partecipare a una grande maratona prima della Placentia Half Marathon. Una giornata che rappresenterà il culmine di un percorso pensato per gli studenti più giovani. Studenti che fino al 7 maggio saranno coinvolti i un percorso fatto di incontri con esperti, convegni, tavole rotonde incentrate sul tema della violenza contro le donne.

Destinatari del progetto, sono giovani maschi e femmine tra gli 11 e i 17 anni. L’ adesione avverrà attraverso la propria società sportiva o la propria scuola, con il coordinamento degli allenatori e degli insegnanti di Educazione fisica. Tutti i partecipanti a “Corri con me”, dovranno essere in possesso di certificato medico per attività ludico motoria e regolarmente iscritti tramite la società o la scuola.

In base alle normative anticovid 19, si farà riferimento alle disposizioni del momento.

Comunque, il numero dei partecipanti sarà contenuto:

Da due a quattro giovani (femmine/maschi) per ogni Società Sportiva o Scuola. Il gruppo di partecipanti, che manterrà una velocità di marcia tra i 6.30/7.00 minuti/KM, sarà preceduto e seguito da moto o auto di sicurezza; il percorso si svilupperà lungo le strade del centro di Piacenza per circa 4 km, con partenza da Piazza Cavalli, via S. Antonino, Piazza S.Antonino, via Giordani, Pubblico Passeggio direzione Stradone Farnese, giro di boa nel sottomura di via IV Novembre, via Alberici, Pubblico Passeggio, Corso Vittorio Emanuele, Arrivo in Piazza Cavalli.

Ritrovo ore 16.30. Partenza ore 17.00 di sabato 7 maggio 2022. All’arrivo verranno consegnate targhe di partecipazione e Buoni per l’acquisto di materiale sportivo. Le iscrizioni saranno gratuite e verranno effettuate attraverso la compilazione di apposito modulo e dovranno essere accompagnate dal Certificato Medico per attività ludico motoria. A tutti i partecipanti verrà consegnato un pettorale appositamente ideato. 

Madrina della corsa sarà Claudia Salvarani, già Campionessa Italiana di Atletica Leggera.

info@placentiahalfmarathon.it

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank