Finti investimenti in criptovalute, smantellato giro internazionale e quattro arresti: indagini anche a Piacenza

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Proponevano, attraverso un call center localizzato a Tirana (Albania), consistenti investimenti in criptovalute e una volta incassati i soldi dagli investitori li dirottavano in altre attività truffando di netto le vittime che aderivano alla proposta. Per questo quattro persone, tre albanesi e un italiano, sono stati arrestati dai carabinieri pisani, in esecuzione di altrettante custodie cautelari in carcere eseguite tra Tirana, Cagliari, Padova e Piacenza dai carabinieri di Pisa, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla procuratore pisana, che ha portato al sequestro anche di 3 milioni di euro nei confronti dei conti correnti e depositi bancari nella disponibilità degli arrestati ai quali si aggiunge un altro soggetto collegato, ma non partecipe alla banda dedita alle truffe.

Gli indagati devono rispondere a vario titolo di associazione per delinquere, truffa aggravata ed esercizio di intermediazione finanziaria in assenza di abilitazione, connessi a investimenti di ingenti somme di denaro in titoli e cripto valute e di riciclaggio.

L’indagine e’ stata avviata nel maggio 2019 dai militari del nucleo investigativo pisano e coordinata dal sostituto procuratore Giovanni Porpora con il supporto di Eurojust, tramite la quale e’ stata costituita una squadra investigativa comune italo-albanese.

(ANSA)

Radio Sound
blank blank