Gas Sales a un passo dal sogno chiamato Superlega

Gas Sales a un passo dal sogno chiamato promozione

Gas Sales a un passo dal sogno chiamato Superlega. La Gas Sales espugna nuovamente il campo di Bergamo, dopo aver battuto i lombardi anche in regular season. Ora ai piacentini basta vincere una delle prossime tre gara per conquistare la promozione. La prima occasione è sabato alle 20.30 al PalaBanca, con la formazione di Massimo Botti che proverà a chiudere subito il discorso.

Gas Sales a un passo dal sogno chiamato Superlega: Bergamo – Piacenza 0-3

A Bergamo il primo set sembra la replica della frazione iniziale della prima sfida. Anzi, Piacenza è ancora più attenta e Bergamo maggiormente in difficoltà. Sabbi in lungolinea doppia i padroni di casa 10-5, l’Olimpia sbaglia parecchio e regala tanto ai biancorossi (9 punti a fine set). Klobucar firma il 14-6 e il muro di Tondo consegna agli emiliani il 18-10. Nel finale la squadra di Spanakis, che ha chiamato due time out già sul 12-5, inizia a giocare. In particolare recupera qualche punto, ma il gap ormai è troppo elevato e l’ace di Paris lascia gli avversari a 15.

Si cambia campo e l’inerzia sembra ancora tutta dalla parte di Piacenza, come conferma l’errore di Romanò che lancia 7-3 gli emiliani. Sabbi continua a picchiare forte e i biancorossi volano 15-11. Ma Bergamo conferma di non avere alcuna intenzione di arrendersi. Infatti risale e dal 17-13 arriva fino a due punti di distanza sul 19-17. Ma a questo punto gli emiliani spingono nuovamente sull’acceleratore puntando sul servizio. Canella appena entrato piazza l’ace del 21-17, è il segnale per i biancorossi che non si fermano più fino al 25-19.

Il terzo set non ha un padrone. Infatti per lungo tempo. le due formazioni proseguono spalla a spalla. In particolare fino a quando i lombardi non trovano il primo doppio vantaggio dell’incontro 16-14 su un’invasione del muro biancorosso. Piacenza riagguanta subito la parità e si riporta avanti grazie al servizio di Canella, che come nella prima frazione entra e piazza l’ace del 18-17. Sbaglia Romanò regalando il 19-17, ma Tiozzo trascina i padroni di casa alla nuova parità a quota 21. Poi nel finale è decisivo il solito Sabbi con i due punti che lanciano Piacenza a un passo dal sogno.

Olimpia Bergamo – Gas Sales Piacenza 0-3 (15-25, 19-25, 23-25)