Torna il Gran Galà Amici del Cuore, il 28 aprile al Municipale: “Grandi ospiti per il 25esimo anniversario di Progetto Vita” – AUDIO

blank
Piacenza 24 WhatsApp
blank

Torna il 28 aprile, al teatro Municipale di Piacenza, il Gran Galà Amici del Cuore. Giunto alla nona edizione, si tratta ormai di una vera e propria tradizione, in grado di portare a Piacenza i più grandi nomi della comicità e della musica, unendo il tutto al supporto di Progetto Vita. Progetto Vita che quest’anno festeggia il 25esimo anniversario.

Fare del bene ridendo a crepapelle, questa è la mission dello spettacolo che vedrà alternarsi sul palco: Raul Cremona, I Panpers, Gianluca Impastato, Sergio Sgrilli, Antonio Ornano, Alberto Patrucco, Francesco Tesei, Michele Tomatis, Gabriele Gentile, Gianpaolo Cantoni.

Ma la comicità non può che essere intervallata e accompagnata da musica di qualità: ecco allora, tra gli ospiti della serata, Nicole Magolie, Marco Rancati, Orchestra Matteo Bensi. A condurre la serata una madrina d’eccezione, Maria Grazia Cucinotta.

La parola agli organizzatori

“Durante l’intervallo doneremo a Progetto Vita un bell’assegno con cui desideriamo supportare la loro attività”, commenta Giampiero Baldini di HPI Event, organizzatore del Gran Galà Amici del Cuore. “Progetto Vita ha fatto tanto bene alla comunità e io lo so bene dal momento che anche io ho avuto un arresto cardiaco, anche io sono stato salvato e da vent’anni vivo con un defibrillatore accanto al cuore. Quindi questo è il modo con cui cerco di dire grazie all’associazione di Daniela Aschieri anche se loro hanno fatto per me, e per i piacentini, qualcosa che è difficile compensare”.

“Siamo contenti, ringraziamo organizzatori e cast”, commenta Ernesto Grillo, di Progetto Vita. Un evento importante perché festeggiamo il 25esimo anniversario dell’associazione. Un’associazione che in questi 25 anni ha reso Piacenza la città più cardioproetta d’Europa. Tante vite salvate, oltre 140, e tutto questo grazie anche ai nostri sponsor che ci consentono non solo di acquistare nuovi defibrillatori, ma anche di investire in cultura. Il defibrillatore, da solo, non salva la vita: serve un cittadino che riconosca i sintomi e sappia utilizzare l’apparecchio salvavita”.

Gran Galà Amici del Cuore

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank