Il fronte interno. Un viaggio in Italia con Domenico Quirico al cinema Jolly il 10 aprile

Le tappe a Milano, Palermo, Aosta e Torino scandiscono i quattro capitoli di un percorso nelle realtà difficili del nostro Paese: un viaggio nel Paese degli ultimi. Davanti alla macchina da presa finiscono tante persone – adulte e minori, italiane e immigrate, con un lavoro e senza – per i problemi più disparati (da aspetti sanitari a esigenze abitative e alimentari, passando per la complessità della scuola e per il rapporto della società civile con la mafia) e interlocutori esperti che cercano di analizzare lo stato delle cose. Il fronte interno è un film che evita la retorica, e in cui perfino Quirico si interroga sul suo mestiere e fa constatazioni amare. Prodotto da Luca Guadagnino (produzione Frenesy Film con Rai Cinema), il documentario è stato presentato alla 39esima edizione del Torino Film Festival e all’estero, per esempio all’International Documentary Film Festival Amsterdam. Le riprese sono iniziate prima dello scoppio della pandemia e hanno seguito il viaggio di Domenico Quirico lungo lo Stivale. L’indagine condotta dalla giornalista (Io Donna del Corriere della Sera e Rai Radio3) e filmmaker Paola Piacenza in compagnia di Domenico Quirico (La Stampa) nasce dall’urgenza di focalizzarsi sulla questione della povertà in Italia; il problema era evidente già prima della pandemia, ma è stato acuito dall’emergenza sanitaria mondiale: non è più povero chi non lavora, ma chi è povero lo è nonostante il lavoro. I due avevano già collaborato per il film Ombre dal fondo, dove il giornalista astigiano raccontava la sua storia e il suo lavoro in territori afflitti da crisi umanitarie e attraversati da conflitti e pericoli (Libia, Sudan, Tunisia, Egitto, Somalia, Siria…) inclusa l’esperienza del sequestro.

Il fronte interno. Un viaggio in Italia con Domenico Quirico. Al film si potrà assistere domenica 10 aprile alle ore 10 al Cinema Jolly di San Nicolò (Piacenza).

La proiezione è prevista alla presenza della regista Paola Piacenza e del famoso reporter di guerra Domenico Quirico. A seguire è previsto il loro incontro con il pubblico, moderato dal Piero Verani.

blank

Le tappe a Milano, Palermo, Aosta e Torino scandiscono i quattro capitoli di un percorso nelle realtà difficili del nostro Paese: un viaggio nel Paese degli ultimi. Davanti alla macchina da presa finiscono tante persone – adulte e minori, italiane e immigrate, con un lavoro e senza – per i problemi più disparati (da aspetti sanitari a esigenze abitative e alimentari, passando per la complessità della scuola e per il rapporto della società civile con la mafia) e interlocutori esperti che cercano di analizzare lo stato delle cose. Il fronte interno è un film che evita la retorica, e in cui perfino Quirico si interroga sul suo mestiere e fa constatazioni amare.

Prodotto da Luca Guadagnino (produzione Frenesy Film con Rai Cinema), il documentario è stato presentato alla 39esima edizione del Torino Film Festival e all’estero, per esempio all’International Documentary Film Festival Amsterdam. Le riprese sono iniziate prima dello scoppio della pandemia e hanno seguito il viaggio di Domenico Quirico lungo lo Stivale. L’indagine condotta dalla giornalista (Io Donna del Corriere della Sera e Rai Radio3) e filmmaker Paola Piacenza in compagnia di Domenico Quirico (La Stampa) nasce dall’urgenza di focalizzarsi sulla questione della povertà in Italia; il problema era evidente già prima della pandemia, ma è stato acuito dall’emergenza sanitaria mondiale: non è più povero chi non lavora, ma chi è povero lo è nonostante il lavoro. I due avevano già collaborato per il film Ombre dal fondo, dove il giornalista astigiano raccontava la sua storia e il suo lavoro in territori afflitti da crisi umanitarie e attraversati da conflitti e pericoli (Libia, Sudan, Tunisia, Egitto, Somalia, Siria…) inclusa l’esperienza del sequestro.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank