Incendio doloso contro Santa Maria di Campagna, il Comune sporge denuncia

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Un principio di incendio ha interessato ieri il portone di Santa Maria di Campagna. Un atto doloso, secondo gli accertamenti. A tal proposito, in una nota, il Comune di Piacenza ha deciso di adire a vie legali.

La nota del Comune

Sono già state avviate le pratiche legate alla copertura assicurativa che tutela il patrimonio storico, artistico e architettonico dell’edificio religioso. La basilica è stata oggetto di un primo, immediato sopralluogo per accertamenti subito dopo l’evento.

Nel contempo, è stata inviata copia della documentazione alla Soprintendenza, il cui parere è necessario per poter procedere al ripristino del portale danneggiato dalle fiamme, soggetto a vincolo in quanto risalente all’epoca medievale.

La Giunta darà mandato all’Avvocatura comunale di procedere alla denuncia contro ignoti, che le indagini chiariranno se per atto colposo o doloso.

La mancata attivazione dell’allarme

Per quanto concerne la mancata attivazione dell’impianto connesso ai sensori anti-fumo, sono in corso le opportune verifiche tecniche ma l’ipotesi più plausibile, al momento, è che la saturazione degli spazi interni della Basilica non avesse ancora raggiunto il livello che fa scattare l’allarme.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank