Auser: “Non possiamo negare gli spazi alle associazioni registrate”

Incontro con Delle Chiaie

Incontro con Stefano Delle Chiaie venerdì 22 marzo presso la Casa delle Associazioni di Piacenza. Struttura che Auser gestisce su affidamento del Comune di Piacenza, tramite bando pubblico. Auser interviene sulla polemica.

“Non condividiamo in alcun modo i contenuti che facilmente si possono desumere dall’iniziativa che vede ospite il fondatore di Avanguardia Nazionale. Stefano Delle Chiaie che proporrà il libro “L’aquila e il condor: memorie di un militante politico”. Volume dato alle stampe nel 2012 e che presenterà il prossimo 22 marzo, invitato da “Circolo culturale Nicola Bombacci di Piacenza”, sul quale torneremo in seguito.

Sul funzionamento della Casa delle Associazioni, ci preme sottolineare che gli spazi sono affidati in base a un regolamento acquisito 9 anni fa e redatto dall’allora Giunta del Comune di Piacenza. Regolamento contenuto nell’ultimo bando di gestione della Casa delle Associazioni e quindi confermato.

Nella pratica di gestione della struttura di cui Auser si prende cura con passione, circa il 90% delle iniziative pubbliche è riconducibile a 29 associazioni. Associazioni che hanno diritto agli spazi in quanto aderenti alla Casa delle Associazioni stessa. A queste si aggiungono le 30 iniziative per le quali il Comune ha diritto a riservare gli spazi, come previsto dalla convenzione.

Le restanti iniziative, è il caso del circolo culturale, sono appannaggio di quelle associazioni registrate in Comune a Piacenza. Associazioni alle quali, come gestore, non possiamo negare gli spazi”.

Così Sergio Veneziani, presidente Auser Piacenza, interviene sulle polemiche relative alla presenza del fondatore di Avanguardia Nazionale, Stefano Delle Chiaie, negli spazi della Casa delle Associazioni il prossimo 22 marzo.