Investire sul petrolio: tutto quello che c’è da sapere

Investire sul petrolio

Il petrolio è la materia prima per eccellenza. Un idrocarburo diventato essenziale per l’economia mondiale a partire dal 1900, quando la sua raffinazione divenne sempre più utile per l’utilizzo nell’industria, per le auto e per altri utilizzi.

blank

Ad oltre cento anni di distanza il petrolio continua ad essere al centro delle attenzioni di aziende, investitori pubblici e privati. Non a caso si tratta di una ottima occasione di investimento.  Gli investitori hanno molte opzioni per investire nel petrolio e varie opportunità per controllare il proprio investimento, come controllare la quotazione del petrolio in tempo reale. Questi metodi hanno vari livelli di rischio e vanno dall’investimento diretto nel petrolio come merce, all’esposizione indiretta nel petrolio attraverso la proprietà delle azioni legate all’energia.

Prima di investire è importante conoscere il processo di estrazione del petrolio greggio. Come fanno i produttori a estrarre il petrolio greggio da terra? Prima di tutto hanno bisogno di una piattaforma petrolifera che ha la funzione di perforare la terra per creare un pozzo petrolifero. Ci sono poi le valvole di raccolta che devono mantenere la pressione quando viene estratto il petrolio greggio. L’inflazione e il prezzo del petrolio sono generalmente dipendenti in una relazione causa-effetto. 

Perciò quando i prezzi del petrolio diminuiscono o aumentano, anche l’inflazione segue la stessa direzione. Questo accade perché il petrolio è molto importante nell’economia, come ben si sa è utilizzato in attività come il riscaldamento delle case, e il rifornimento di carburante. Quindi se i costi di produzione aumentano, di conseguenza anche i costi dei prodotti finali aumenteranno. 

Ad esempio, se il prezzo del petrolio sale, aumenterà anche il costo di fabbricazione della plastica la quale passerà poi tutto o parte di questo costo al consumatore. Questo causerà l’aumento dei prezzi e perciò dell’inflazione. 

Negli scorsi decenni a causa della forte domanda da parte degli investitori furono sviluppati gli ETC. All’inizio la domanda degli investitori semplicemente riguardava l’accesso alle materie prime. Gli ETC permettevano di fare ogni tipo di operazione, ad esempio con esposizione corta o lunga, o perfino anticipata. A oggi la conoscenza degli investitori riguardo alle materie prime e agli investimenti ha fatto dei passi avanti.

Oggi è possibile investire sul petrolio grazie a diversi strumenti come i CFD – i contratti per differenza – del trading di petrolio greggio. I mercati del petrolio greggio quando subiscono periodi di estrema volatilità, diventano più allettanti per gli investitori di tutto il mondo.

Grazie ai derivati come i Contratti per Differenza anche i piccoli investitori possono tentare la fortuna nei mercati delle materie prime. A differenza degli altri metodi che permettevano di acquistare e vendere petrolio solo agli investitori professionisti.

Altro metodo molto utilizzato è quello di fare trading col petrolio attraverso i futures e CFD. I Trader possono anche decidere di acquistare azioni in società energetiche quotate che sono coinvolte nella raffinazione di prodotti grezzi e nel settore minerario.

I trader per fare trading CFD su petrolio utilizzano broker di fiducia. In questo modo godono di molti vantaggi come la leva finanziaria. Inoltre il mercato dei CFD del petrolio è reputato più liquido grazie proprio alla sua diffusa accessibilità. Fare trading CFD su petrolio significa puntare sull’acquisto se si pensa che il prezzo del petrolio salirà, oppure si può puntare sulla vendita se si pensa che il prezzo del petrolio scenderà.

Ovviamente per fare trading sul petrolio è importante affidarsi alle piattaforme di trading online presenti nella lista di quelli certificati e autorizzati da CySEC. Per un trader è importante imparare a fare trading come un professionista e investire, in particolare modo sul petrolio.

Di solito il mercato del petrolio è molto amato dagli operatori professionisti che vogliono trovare occasioni di profitto.

Inoltre questo tipo di mercato è ad alta liquidità. Molto spesso chi fa trading su petrolio lo fa per coprire l’esposizione del portafoglio da possibili grandi oscillazioni del mercato. Questi normalmente speculano sulla direzione del prezzo del petrolio a breve termine. Chi cerca di negoziare nel mercato del petrolio ha bisogno sicuramente di una propria strategia che gli permette di ottenere dei buoni guadagni.

Per avere successo nel mondo degli investimenti sul petrolio, inoltre, è importante controllare costantemente la previsione della produzione di petrolio e le prospettive di consumo che possono dare sicuramente un vantaggio in più. Non solo bisogna fare attenzione anche ai rischi geopolitici, ad esempio tutto quello che succede in Iran può influenzare in maniera negativa la produzione del petrolio. Un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione è il modello stagionale. E’ stato notato che il prezzo del petrolio tende a salire nel mese di agosto a causa della stagione estiva, e tende a diminuire verso la metà del mese di settembre e ottobre.

Si tratta dunque di un metodo nuovo e vantaggioso per fare investimenti sul petrolio, ovviamente diverso da quelli utilizzati rispetto a diversi anni fa. Ovviamente le nuove tecnologie cambiano il modo di fare investimenti ed in questo rientra anche il caso del petrolio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank