Kickboxing e fair play – Edoardo Ferrari (Yama Arashi) premiato il 3 novembre al Salone d’onore del CONI

Edoardo Ferrari

Un bel gesto sportivo che continua a far parlare di sé anche a livello ufficiale con una serie di premiazioni. Non si spegne l’eco che riguarda Edoardo Ferrari, giovanissima promessa della Yama Arashi che a giugno a Jesolo ha vinto il titolo tricolore di kickboxing nella categoria Young Cadet 10-12 anni al limite dei 32 chilogrammi nel Light Contact.

blank

Nell’occasione, Edoardo aveva vinto la finalissima a tavolino perché il suo avversario era arrivato in ritardo al palasport a causa di problemi di viabilità, aveva quindi ricevuto la medaglia d’oro con tanto di premiazione e foto di rito. Ma quando il suo avversario era riuscito, seppur fuori tempo massimo, a raggiungere la sede delle gare Edoardo aveva deciso di restituire la medaglia ai giudici e combattere la gara per assegnare nuovamente il titolo. Per la cronaca aveva poi vinto nuovamente la medaglia d’oro, aggiudicandosi il combattimento e legittimando ulteriormente il verdetto.

Dopo esser stato premiato lo scorso 7 settembre a San Marino dal Comitato nazionale sanmarinese Fair play con il premio al gesto nella quinta edizione, della Giornata mondiale Fair Play, giovedì 3 novembre Edoardo sarà premiato al salone d’onore del CONI al Foro Italico a Roma ricevendo uno dei premi organizzati dall’European Fair Play Movement (Efpm) in occasione del proprio congresso.

Le parole del padre, Andrea Ferrari

“Mi fa molto piacere che sia anche un’occasione per far vedere come nelle arti marziali e negli sport di combattimento ci siano tanti bei gesti di sportività. Inoltre, sono anche molto orgoglioso di Edoardo, che si sta rendendo conto come comportandosi bene si è ripagati: questa è una grande lezione di vita per un giovanissimo come lui”.

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank