La Chiesetta riapre, il Tar sospende la decisione del questore

La Chiesetta riapre. Lo ha deciso il Tar di Parma che ha accolto il ricorso presentato dai titolari. Il questore Pietro Ostuni aveva disposto la chiusura per 30 giorni, a partire dal 30 gennaio. Un provvedimento giunto dopo alcuni controlli effettuati dalla polizia che in più occasioni, secondo le forze dell’ordine, avrebbero permesso di rilevare irregolarità. Si va dalle risse non denunciate agli spettacoli musicali senza autorizzazione, passando per il disturbo alla viabilità a causa delle vetture parcheggiate lungo la via Emilia Parmense.

Il Tar però ha sospeso il provvedimento giudicandolo eccessivo rispetto alla consueta chiusura di 15 giorni. Inoltre i giudici non hanno rilevato situazioni di concreta insicurezza e pericolo per gli avventori.

Per essere precisi, il provvedimento della questura non è stato annullato, ma solo sospeso in attesa della valutazione del collegio dei giudici amministrativi. La decisione finale spetterà al giudice.