La Placentia Half Marathon celebra Progetto Vita: salvati e salvatori insieme per una staffetta, aziende unite per la segnaletica dei Dae – AUDIO

Piacenza 24 WhatsApp

Quest’anno, in occasione della sua 26esima edizione, la Placentia Half Marathon si arricchisce di due nuove iniziative. Sono incentrate, ispirate e dedicate all’attività di Progetto Vita, che quest’anno festeggia il 25esimo anniversario. Un traguardo di enorme importanza, che l’associazione guidata dalla D.ssa Daniela Aschieri potrà celebrare con due eventi molto speciali. La camminata “100% Progetto Vita per lo sport” e la “Staffetta Salvati-Salvatori” che vedrà coinvolte 21 persone salvate dal defibrillatore accompagnate da 21 salvatori. Quest’ultima, in particolare, è un’iniziativa straordinaria mai realizzata prima all’interno di una corsa internazionale, grazie agli organizzatori della PHM Sandro Confalonieri e Pietro Perotti.

26^ PLACENTIA HALF MARATHON 2023

Domenica 7 maggio dalle 08:30 in diretta su RADIO SOUND (Fm 95 e 94,6)
Dal 2 al 6 maggio alle 13:30 “Aspettando la Maratona”, notizie, curiosità e anticipazioni.
In collaborazione con:

Le iniziative sono state presentate questa mattina nel Salone delle Armi della Prefettura.
Alla presentazione, aperta dai saluti del Prefetto Daniela Lupo, oltre ai vertici e rappresentanti delle
Forze Armate, delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco erano presenti il Sindaco di Piacenza, il
Direttore dell’Azienda USL di Piacenza unitamente ai rappresentanti di 118, Croce Rossa, ANPAS,
Misericordia, gli organizzatori della 26^ Placentia Half Marathon, i rappresentanti della Polizia
Locale e Provinciale di Piacenza, gli sponsor delle iniziative nonché un nostro concittadino salvato
grazie all’uso del defibrillatore .

D.ssa Daniela Aschieri Presidente di Progetto Vita: “Unire la persona salvata e il salvatore, quindi rappresentare tutte le forze dell’ordine e i volontari delle pubbliche assistenze, piuttosto che del vicinato che spesso salvano le persone, credo che identifichi il nucleo forte del Progetto Vita, questa voglia di essere partecipi tutti di un progetto per la vita”

Venticinque anni di Progetto Vita

Progetto Vita è nato nel 1998 come primo progetto europeo di defibrillazione precoce. La morte improvvisa causata da arresto cardiaco è una vera e propria epidemia silenziosa, ed è la principale causa di morte nei paesi occidentali.

In questi 25 anni ha raggiunto traguardi importanti e significativi grazie alla rete di defibrillatori ideata dal Prof. Alessandro Capucci e dalla D.ssa Daniela Aschieri. Determinante il coordinamento del 118 e il coinvolgimento di enti pubblici, forze dell’ordine e del soccorso, del mondo del volontariato e sanitario, di aziende private.

In questi 25 anni sono stati installati 1161 defibrillatori, sono state salvate 140 persone e sono stati formati oltre 65.000 volontari piacentini

Non a caso Piacenza detiene tuttora il primato di città e provincia più cardioprotetta d’Europa. Il modello Piacenza è valso da stimolo all’approvazione di una legge nazionale, la 116/2021 che rende possibile l’utilizzo del defibrillatore a tutti i cittadini senza alcuna responsabilità e senza l’obbligo di un corso specifico.

Il Prefetto di Piacenza D.ssa Daniela Lupo: “Progetto Vita sancisce quella partecipazione collaborativa che contrassegna tutte le fasi più importanti che questa città ha vissuto”

La cultura della defibrillazione

In questi 25 anni sono stati messi in atto diversi progetti per diffondere la cultura della defibrillazione precoce e della prevenzione cardiaca. Continuano incessantemente i progetti dedicati agli studenti, allo sport, il Progetto Condomini e Progetto Vita Italia che nasce dalla volontà di diverse realtà locali, nate in tutta Italia, su ispirazione di Progetto Vita Piacenza con l’obiettivo di unirsi per operare con lo stesso obiettivo. Il progetto “Facile Dae” nato in collaborazione con Anpas e IRComunità coinvolge le piazze italiane e migliaia di volontari impegnati a mostrare l’uso del defibrillatore in 3 mosse.

Il 25esimo anniversario di Progetto Vita rappresenta pertanto un momento di gioia e di soddisfazione non solo per l’associazione ma anche per tutte le realtà locali e non, che hanno contribuito a raggiungere questi risultati e a salvare tante vite umane e che la Daniela Aschieri Presidente dell’Associazione Progetto Vita ha voluto ringraziare, sottolineando l’importanza del loro ruolo.

Ernesto Grillo consigliere di Progetto Vita coordinatore della staffetta salvati-salvatori: “Quale migliore occasione, per questo evento internazionale della Placentia Half Marathon, di portare i migliori testimonial che sono i salvati con i loro salvatori”

La Placentia Half Marathon celebra Progetto Vita con 100×100 Progetto Vita per lo Sport

Appuntamento sabato 6 maggio in piazza Cavalli alle ore 17,00. L’ASD Placentia, in collaborazione con Progetto Vita, organizza una corsa e camminata, aperta a tutti. Saranno due i percorsi, di 2 o 4 km in centro storico a Piacenza.  Ogni partecipante avrà un pettorale sponsorizzato da un’azienda o da una associazione. I pettorali a disposizione saranno 10 per ogni azienda. Ogni partecipante sarà nominato “Testimonial” ufficiale di Progetto Vita.

La partenza, verrà data dallo speaker ufficiale della PHM. Il percorso di 4 km sarà anticipato da un mezzo della Polizia Municipale che avrà la funzione di safety car.  Il gruppo dei corridori dei 4 km manterrà una andatura di circa 6.30-7.00 minuti al km e percorrerà un percorso di circa 2 km.

Percorso 4 km: Piazza Cavalli, via S.Antonino, Piazza S.Antonino, via Giordani, via Alberici, pubblico Passeggio, sotto mura di via 4 novembre. Si ritornerà passando per il Pubblico Passeggio, Corso Vittorio Emanuele con arrivo in Piazza Cavalli.

Percorso 2 km: Piazza Cavalli, via S.Antonino, Piazza S.Antonino, via Giordani, via Alberici, pubblico passeggio, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Cavalli. All’arrivo verranno consegnate targhe di partecipazione a tutte le aziende e associazioni.

Obiettivo: la realizzazione di cartelli segnaletici per localizzare i defibrillatori a Piacenza

Obiettivo delle manifestazioni è la realizzazione di cartelli segnaletici per la localizzazione dei defibrillatori a Piacenza. Verranno istallati oltre 100 cartelli di colore verde in tutte le strade e piazze in cui si trovano le teche contenenti i defibrillatori.

Il mondo imprenditoriale ha da sempre sostenuto Progetto Vita e le iniziative messe in atto per aumentare il numero dei defibrillatori. Per migliorarne la fruibilità in caso di necessità, l’Associazione ha pensato alla realizzazione di cartelli segnaletici per la localizzazione dei defibrillatori a Piacenza. Grazie alla disponibilità del Comune e al contributo di 22 aziende l’obiettivo è stato raggiunto.

Le aziende che hanno sostenuto il progetto sono: Bulla Sport, Cantina Valtidone, Lattegra, Civardi, Coldiretti Campagna Amica, Gas Sales, Valcolatte, LTP, Alessandro Vincini consulente finanziario di Banca Mediolanum. Malta, Rossetti Market, Corsiva, Laminati Cavanna, Paver, Nuova General Instruments , La Pizza Più Uno, Nordmeccanica, Allied, Rolleri, Ponginibbi, Filippo Colla, Sterilton

La Placentia Half Marathon celebra Progetto Vita con la staffetta salvati- salvatori

Domenica 7 maggio, alle ore 9.30, insieme alla partenza di tutti gli atleti iscritti alla PHM, partirà la prima copia di frazionisti. Ad ogni chilometro, verrà effettuato un cambio con altri due frazionisti. All’ultimo tratto, inizio Corso Vittorio Emanuele (DOLMEN), si uniranno tutti i 42 partecipanti, che giungeranno insieme al traguardo di Piazza Cavalli.

L’evento sarà accompagnato e monitorato dallo staff medico di Progetto vita.  Prevista anche una prova generale con tutti i partecipanti, sabato 22 aprile alle 9,30 presso la Nino Bixio a Piacenza.

Uno dei partecipanti sarà certamente Andrea Castignoli: “Sì, tra salvati e salvatori si viene a creare un legame spesso inscindibile e anche queste sono occasioni preziosi per incontrarsi”. Andrea stava proprio correndo mentre venne colto da arresto cardiaco: “E’ la dimostrazione che ognuno può essere colto da arresto cardiaco, anche se lo sport rappresenta una difesa senza dubbio importante. Viva lo sport!”.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank