La Stagione teatrale 20/21 del Teatro Carbonetti di Broni al via il 25 ottobre con il paroliere – poeta della musica italiana Mogol

La Stagione teatrale 20/21 del Teatro Carbonetti di Broni al via il 25 ottobre con ospite il paroliere Mogol

La Stagione teatrale 20/21 del Teatro Carbonetti di Broni si apre in un contesto sociale sicuramente difficile e pieno di incognite, ma resta volontà dell’Amministrazione proseguire un percorso di arricchimento sia dal punto di vista culturale che esperienziale.

blank

La distribuzione della sala per garantire il distanziamento è a poltrone alternate, i posti disponibili sono 184 sui 366 consueti, ma per soddisfare il pubblico che in questi anni è andato sempre più crescendo quest’anno le repliche saranno due per gli spettacoli in abbonamento, una pomeridiana alle 17 e una serale alle 21. Gli spettatori sono chiamati a rispettare le normative imposte, ma siamo certi che piccoli sacrifici e accorgimenti non saranno un peso per chi vive il teatro nel suo senso più profondo.

La Stagione teatrale 20/21 del Teatro Carbonetti di Broni al via il 25 ottobre con ospite il paroliere Mogol

Con le dovute attenzioni ai decreti ministeriali e a tutto ciò che comporta l’adeguamento degli spazi il sipario si apre domenica 25 ottobre con un grande poeta della musica italiana, Mogol racconta Mogol  farà vivere e rivivere al pubblico grandi emozioni, il 15 novembre sarà in scena l’etologo più divertente e irriverente del mondo naturale, Antonio Ornano con Crostatina Stand up, un nuovo monologo da stand up comedian sulle dinamiche di coppia, per proseguire con l’ultimo spettacolo in abbonamento del 2020 il 13 dicembre Il Divorzio. Commedia brillante, nella rilettura della famosissima produzione cinematografica di Pietro Germi. A gennaio Andrea Scanzi, gaberiano doc, ci presenterà il Gaber più forte, quello più geniale e spesso quello che meno si conosce; una grande attrice in scena il 31 gennaio Milena Vukotic, in una produzione ispirata già Premio Pulitzer e film da quattro Oscar, A spasso con Daisy. Per chiudere i 6 spettacoli in abbonamento L’attimo fuggente con Ettore Bassi, un condensato di emozioni e un carpe diem  che ben si cala nel clima attuale.

Non solo prosa naturalmente, il 14 febbraio l’operetta  forse più celebrata della storia, La vedova allegra nell’interpretazione magistrale della Compagnia d’Operette Elena D’Angelo e il 28 febbraio un percorso lirico, Bel canto: parole, suono…emozione con interpreti d’eccezione, voci che calcano il palco del Carbonetti grazie alla collaborazione ormai consolidata con il Circolo Pavia Lirica.

Per i giovanissimi la sempre più seguita stagione di teatro per famiglie DI.DO.MENICA, con tre spettacoli: Il più furbo. Disavventure di un incorreggibile lupo, dall’opera di Mario Ramos; Il viaggio di Giovannino tratto dal racconto di Gianni Rodari e per finire una magica coreografia di bolle di sapone in Ouverture des saponettes

L’Amministrazione offre gratuitamente su prenotazione 5 spettacoli, in occasione di ricorrenze istituzionali, per Natale e per la festa delle donne. Il 27 novembre nel giorno della Giornata contro la violenza sulle donne Aldo Colonnello leggerà Alda Merini. La poetessa dei navigli, il 27 gennaio la giornata della memoria sarà celebrata da una Anne Frank attraverso una sonorità evocativa, il 25 aprile sarà L’Austriaca di Sabine Liselotte Uitz a introdurci in una patria interiore dove identità, perdono e colpa si avvicendano.

A Natale e per la festa delle donne sarà la musica a celebrare un momento di festa e condivisione.

La Stagione del Carbonetti, da sempre non si limita al cartellone, il teatro vuole essere espressione di un territorio, vuole offrirsi ai giovani, vuole avere un ruolo significativo nella società civile, un portale di interazione tra pubblico e palcoscenico per confrontarsi, riflettere, divertirsi; le proposte nella rassegna INOLTRE danno spazio a musicisti, attori e compagnie dialettali locali che si avvicenderanno in palcoscenico in una programmazione eterogenea.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank