Rugby, Lyons: il Natale porta la sfida ai campioni d’Italia di Calvisano

lyons

Il Calendario del Peroni TOP12 regala un Natale di fuoco per Sitav Rugby Lyons. In sette giorni si troverà ad affrontare due delle capoliste del campionato. Sono infatti quattro le squadre a 21 punti in vetta, e tra di loro ci sono Kawasaki Robot Calvisano e Fiamme Oro Rugby, le prossime due avversarie dei bianconeri. Quella che andrà in scena domenica alle ore 14 al Beltrametti è sicuramente la sfida più affascinante. Quella ai Campioni d’Italia di Calvisano.

Il focus sui rivali

La formazione di Massimo Brunello non ha bisogno di grandi presentazioni, essendo arrivata in finale Scudetto nelle ultime sei edizioni del massimo campionato italiano, trionfando in quattro occasioni: è la storia recente del rugby italiano, la squadra di riferimento per tutto il movimento. In questa stagione i biancogialloneri si stanno confermando ad alto livello, nonostante qualche partenza pesante in estate come i ritiri di Andreotti e Cavalieri e le “promozioni” alle Zebre di Fischetti e Manfredi tra le prime linee e Lucchin e Bruno tra i trequarti. Gli acquisti estivi sono stati mirati ad allungare la rosa e aumentare l’esperienza della squadra, come i due colpi da 90 in prima linea di Brugnara da Rovigo e l’ex azzurro Cittadini da Verona, fondamentali per affrontare la grossa sfida di Challenge Cup.

blank

Calvisano ha ottenuto i suoi primi punti in questa campagna europea nella partita di settimana scorsa al Pata Stadium, dove i Leicester Tigers si sono imposti per 20-13, concedendo un punto di bonus agli uomini di Brunello. La squadra bresciana ha dimostrato le sue potenzialità anche a un livello più alto, e nonostante qualche uscita poco brillante in campionato rimane la squadra da battere per tutti, in cui stanno brillando alcuni giovani molto interessanti come Trulla e Izekor, prodotti rispettivamente dell’Accademia Federale e del vivaio di Calvisano.

Casa Lyons

Per i Lyons ogni partita in casa è fondamentale, e nell’ultima sfida casalinga i bianconeri hanno portato a casa una preziosa vittoria su Mogliano, che la posiziona al 10° posto, davanti alle due formazioni ferme al palo, Colorno e Lazio. Portare a casa punti da questa sfida proibitiva sarebbe un altro segnale importante sia per gli avversari diretti che per tutto il gruppo, che è sicuramente cresciuto nel corso della stagione e ha bisogno di risultati confortanti.

La crescita del gruppo è ciò su cui si concentra l’head coach Gonzalo Garcia, che ha avuto tre settimane senza partite per lavorare sul gruppo: “Tre settimane sono tante, ma per noi il tempo non è mai abbastanza. Abbiamo lavorato molto sui nostri punti deboli, ma non sono ancora pienamente soddisfatto: abbiamo grosse potenzialità sia nei singoli che come gruppo, e possiamo ancora crescere tanto. Dobbiamo dimostrare che la vittoria su Mogliano non è stata casuale, non possiamo fermarci ora, dobbiamo continuare a lavorare duramente.” Garcia è tra l’altro un ex della sfida, avendo militato nel Calvisano da giocatore: è stata la sua prima maglia indossata nel campionato italiano.

Le parole di Joaquin Paz, altro ex della partita

“Mi trovo molto bene in questa mia seconda esperienza in Italia, e sto lavorando duro per aiutare la squadra a raggiungere obiettivi importanti. Punto sempre al massimo, e per questo non sono pienamente soddisfatto di questo inizio di stagione: voglio che la squadra vinca più partite, dobbiamo tutti spingere per raggiungere il massimo livello possibile. Abbiamo fatto grossi passi avanti, ma manca ancora un cambio di mentalità per diventare una grande squadra. Sono fiducioso: possiamo farlo.”

“Per noi sarà fondamentale essere duri e decisi in difesa, in particolar nell’impatto fisico sull’uno contro uno. Calvisano è una squadra piena di giocatori di qualità, che può giocare sia sfruttando la tecnica che il fisico: se riusciamo a togliere qualche sicurezza al loro attacco possiamo fare una bella partita.”

Dopo tre settimane si torna in campo. Siamo sicuri che i Leoni saranno decisi fa mettere in difficoltà i campioni d’Italia. Appuntamento alle ore 14 di domenica allo Stadio Walter Beltrametti.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank