Mafia in Emilia: “Una realtà ancora troppo inesplorata” – VIDEO

dav

“Noi pensiamo che la mafia prolifichi nel degrado sociale, ma non è così. L’esempio dell’Emilio lo ha dimostrato”. La criminalità organizzata non ha più confini e di certo non è più una piaga confinata al sud Italia. Di questo parlano Nando Dalla Chiesa e Federica Cabras nel libro “Rosso Mafia”, presentato questa sera alla Fondazione di Piacenza e Vigevano. Una serata organizzata dalle associazioni Libera e Nuovi Viaggiatori.

“Il rapporto con la politica non è divenuto più forte, perché la mafia si è sparsa territorialmente. Il legame che c’era negli anni ’80 non c’è più”.

Anche Piacenza è rimasta colpita, come ricorda Cabras. “Un rapporto tra politica e ‘ndrangheta era già emerso in altre province ma non a Piacenza. Non stupisce certo questa relazione in questa città, anche perché la ‘ndrangheta è presente da tempo in questa città e purtroppo è ancora troppo inesplorata rispetto ad altre realtà del nord”.