Mantova – Piacenza, al “Martelli” sarà una battaglia

Mantova - Piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

Terzo impegno nell’arco di una settimana per il Piacenza di mister Scazzola che è a metà del suo tour de force. Dopo quattro gare di campionato i biancorossi hanno 4 punti in classifica: un bottino magro, specialmente se analizzato in raffronto alle prestazioni della squadra che avrebbe meritato la vittoria almeno in un paio di circostanze (contro la Triestina e contro la Pro Patria). Anche nel match di Verona con la Virtus il Piacenza ha fatto bene. Non si può affermare che abbia dominato, ma ha certamente avuto le sue carte per vincere la partita. Serve forse un pizzico di maturità in più: è mancata ad esempio ad Armini, autore comunque di una bellissima prestazione, in occasione del fallo da rigore su Pittarello che poi è valso il definitivo 1-1. Ai biancorossi è inoltre mancata una punta di peso che possa capitalizzare la mole di gioco di questo Piacenza propositivo e capace di crearsi svariate occasioni da rete nell’arco dei 90’.
Il bicchiere però non può che essere mezzo pieno sul profilo delle prestazioni: la solidità della squadra di Scazzola, ancora imbattuta dopo 6 partite ufficiali è davvero importante.

Ascolta Mantova – Piacenza su RADIO SOUND, tutte le partite dei biancorossi sulle nostre frequenze!

Mantova – Piacenza, la sfida tra due squadre a caccia del bottino pieno

Piacenza e Mantova si sono già affrontate in questa stagione. Ai sedicesimi di Coppa Italia di serie C, lo scorso 8 settembre furono i biancorossi a sorridere. Dopo il gol di Bertini nel primo tempo i piacentini ribaltarono la situazione con Tafa e Parisi negli ultimi 10 minuti della partita. In campionato, due settimane più tardi, sarà tutta un’altra partita.
Anche il Mantova è in debito di punti: solo 3 raccolti nelle 4 gare disputate, nonostante alcune ottime prestazioni, ed ancora a secco di vittorie. Domenica scorsa gli uomini di Lauro sono stati sconfitti di misura dall’Albinoleffe, ma le cronache raccontano di una squadra capace di mettere sotto a livello di gioco i blu celesti con capitan Guccione che ha avuto anche una ghiotta chance di sbloccare la partita sullo 0-0 nel primo tempo.
I lombardi erano partiti ad inizio anno con un insolito 4-5-1, con Zibert davanti alla difesa, poi sono passati al canonico 4-3-3 con la punta centrale De Cenco già a segno due volte in campionato.
Insomma sarà una gara durissima tra due squadre che sono a caccia della prima affermazione in campionato per poter veder svoltare la propria stagione. Una cosa è certa: il pareggio non accontenterebbe nessuna delle due contendenti.

La probabile formazione

Piacenza (3-4-2-1): Stucchi, Armini, Codromaz, Marchi, Parisi, Bobb, Suljic, Burgio, Gonzi, Rabbi, Dubickas. All. Scazzola

Il turno di campionato

Domenica 26, ore 14:30
Feralpi Salò – Juve U23
Pro Vercelli – Trento
Triestina – Lecco

Domenica 26, ore 17:30
Fiorenzuola – Seregno
Giana Erminio – Albinoleffe
Legnago – Sudtirol
Mantova – Piacenza
Pergolettese – Virtus Verona
Pro Patria – Padova
Renate – Pro Sesto

La classifica

Padova e Pro Vercelli 12; Albinoleffe e Sudtirol 10; Lecco 9; Renate e Trento 7; Juve U23 6; Fiorenzuola 5; Feralpi, Piacenza, Pro Patria e Giana 4; Pergolettese e Mantova 3; Virtus Verona e Legnago 2; Pro Sesto e Seregno 1

I prossimi impegni del Piacenza Calcio

Mercoledì 29 settembre, ore 21:00 Piacenza – Legnago
Domenica 3 ottobre, ore 14:30 Pergolettese – Piacenza
Domenica 10 ottobre, ore 14:30 Piacenza – Juve U23

Radio Sound
blank blank