Nuoto – Gli Esordienti di Vittorino e Activa in evidenza alle qualifiche regionali

vittorino da feltre
Piacenza 24 WhatsApp

Ottimi risultati per gli atleti più giovani della squadra di nuoto della Vittorino da Feltre, impegnati nei giorni scorsi nelle gare valide come qualifiche ai Campionati regionali lombardi per Esordienti A.

A mettersi particolarmente in luce nella formazione biancorossa è stato ancora una volta Alessandro Barbazza, vincitore di ben due prove con eccellenti riscontri cronometrici. Barbazza si è prima imposto nella gara dei 100 dorso fermando il cronometro su 1’07”,7, staccando il secondo classificato di quasi sette secondi; il giovane nuotatore piacentino si è poi ripetuto vincendo la gara dei 200 dorso con il tempo di 2’27”,1, infliggendo un distacco di quasi nove secondi al secondo classificato.

Terzo posto, sempre nelle gare maschili, per Mohame Hossam Mahmoud, che ha chiuso la prova dei 100 stile libero con l’ottimo crono di 1’05”,6. Terzo posto, in ambito femminile, anche per Adele Mosso che ha concluso la gara dei 100 misti fermando il cronometro su 6’44”,7.

Ottimi risultati anche per gli atleti della formazione Esordienti B dell’Activa Nuoto Piacenza, squadra nata recentemente proprio grazie alla collaborazione con la Vittorino da Feltre. Primo posto per Lucrezia Volpini nei 100 stile libero con il tempo di 1’23”,2 così come per Aurora Toschi nei 50 dorso, conclusi con un crono di 47”. Secondo posto per Leonardo Rossi nella gara dei 50 rana (52”,1) e anche per Anna Bardugoni nei 100 dorso (1’39”,00), davanti alla compagna di squadra Amelia Lombardi (1’39”,4) che si è classificata terza così come nella prova dei 50 farfalla (45”,5). Terzo posto nei 50 dorso anche per Alisia Volpini (48”,9) che si è poi classificata al quarto posto nei 50 stile libero (40”,7) così come Samuel Carini nei 50 stile libero (38”,2).

I tecnici della Vittorino da Feltre

“Siamo molto soddisfatti dei risultati e dei riscontri cronometrici ma anche dello spirito con cui i nostri ragazzi stanno interpretando gli impegni agonistici. Tutti, infatti, applaudono e sostengono i compagni di squadra che scendono in vasca per gareggiare, dimostrandosi un gruppo compatto, unito e caratterizzato da un bel rapporto d’amicizia così come lo sport dovrebbe sempre insegnare”.

Radio Sound
blank blank